Napoli, giovane ucciso in agguato era cugino calciatore Torino

22 settembre 2012

Napoli, (TMNews) - Sparatoria in pieno centro a Napoli dai contorni tutti da chiarire. Vincenzo Masiello, il giovane 23enne ucciso nel tardo pomeriggio di venerdì in un agguato ai Quartieri Spagnoli, era cugino del terzino sinistro del Torino calcio, Salvatore Masiello.

La vittima, già nota alle forze dell'ordine, abitava a poca distanza da vico Lungo Teatro Nuovo, luogo in cui si è consumata la sparatoria mortale. A fare fuoco sotto gli occhi di decine di persone terrorizzzate, un solo killer che era bordo di uno scooter T-Max col voto coperto da un casco nero.

L'uomo ha esploso sette colpi di pistola, alcuni dei quali hanno raggiunto alla testa Vincenzo Masiello, che stava passeggiando a piedi. Trasportato d'urgenza all'ospedale Vecchio Pellegrini è deceduto subito dopo il ricovero. Sull'assassinio indaga la polizia.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità