Napoli, a Scampia vertice Regione-municipalità sulla legalità

6 ottobre 2012

Napoli (TMNews) - Incontro sulla legalità a Scampia, il quartiere di Napoli forse più difficile e noto, nel mondo, per essere una delle maggiori piazze mondiali di spaccio di droga e teatro di continue guerre di camorra tra clan rivali. Due consiglieri regionali, Gianfranco Valiante ed Angela Cortese, membri della "Commissione anticamorra" hanno voluto incontrare i rappresentanti locale dell'amministrazione per fare con loro il punto sulla situazione nel quartiere. Ad accoglierli, Angelo Pisani, presidente dell'ottava municipalità e l'ex procuratore Giovan Domenico Lepore, presidente dell'osservatorio Anticamorra.

"Si leggono statistiche, si fanno annunci, programmi, molto spesso senza neanche avere le risorse finanziarie, senza neanche impegnare nulla, senza metterci la faccia. Oggi invece non parliamo di programmi ma facciamo un'analisi del territorio confrontandoci con le istituzioni che hanno capito che è necessario venire sul territorio e conoscere gli amministratori, i cittadini e guardare in faccia i rappresentanti delle associazioni per capire le sofferenze e le tante possibilità di sviluppo".

"Ci confrontiamo, sentiamo come sta la situazione e quali sono le intenzioni. E' necessario che si facciano cose concrete non che si faccia solo a parole".

Scopo della visita promuovere una legge regionale per lo sviluppo delle aree urbane in condizioni di grave esclusione sociale e culturale e sbloccare i fondi europei stanziati a tale scopo. "In zone come Scampia - ha dichiarato Valiante - c'è bisogno di azioni concrete per recuperare, soprattutto tra i giovani, la cultura della legalità". Anche il ministro della Giustizia, Paola Severino, ha promesso che presto visiterà Scampia.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità