Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità

Obama ruba slogan a Occupy Wall Street, a un anno dalle proteste

8 settembre 2012

New York, (Tmnews) - Poco più di un anno fa nasceva a New York Occupy Wall Street, un movimento di contestazione pacifica contro gli abusi del capitalismo finanziario. Quel che resta oggi del movimento è uno slogan rivisto e corretto da Barack Obama nella sua campagna elettorale. "Siamo il 99% contro l'1% dei ricchi" urlavano i giovani di Zuccotti Park prima che la polizia li sgomberasse. Ed ecco la versione di Obama: "La concentrazione del reddito nazionale nelle mani dell'1% della popolazione sta raggiungendo i livelli elevati del 1920", ha detto il presidente americano in un discorso. "Riprendere questa idea e alludere all'1 per cento e al restante 99 per cento è stata una mossa molto intelligente da parte di Obama", ha spiegato questo docente di sociologia dalla convention democratica di Charlotte. Qui si sono riviste un po' di tende, segno forse che non è proprio tutto finito. "Il movimento Occupy si è evoluto - ha detto questa manifestante - Non ci sono più le occupazioni dei parchi ma continuano le mobilitazioni. Si possono smontare le tende, ma non le idee". Questi ex Occupy Wall Street ora sono andati a Charlotte perchè tifano per Obama. Ma ironia della sorte, l'inventore dello slogan "siamo il 99%" ha annunciato che non voterà per Obama, né tantomeno per Mitt Romney