Roma, colpito con un cazzotto per aver chiesto un selfie a Vladimir Luxuria

Sconvolgente: un pugno assestato ad un ragazzo perché aveva chiesto un selfie a Vladimir Luxuria. È stata proprio l’ex politica e conduttrice televisiva a denunciare il grave evento su Twitter con un self tape in cui narra i suoi ricordi in prima persona. Luxuria stava lasciando i Lumina Studios di Labaro, a Roma, accompagnata fuori in macchina dal suo autista. C’era un gruppetto di persone – che avevano seguito la trasmissione – ad attendere fuori dai cancelli per un autografo o un selfie. “Quando li ho visti ho detto all’autista di fermarsi“ racconta Vladimir Luxuria nel video. “Ed è stato a quel punto che un ragazzo molto giovane mi ha chiesto un selfie. Stavo per sporgermi dalla macchina per fare il selfie, quando questo ragazzo è stato colpito da un cazzotto alla mandibola di cui mi è rimasto in testa ancora il rumore sordo”. È stato un uomo della sicurezza a colpire il giovane. La produzione ha subito licenziato l'addetto alla sicurezza.

PhotoCredits: Getty/Kikapress