Siria: camion cisterna esplode in un mercato di Azaz: e’ strage

E’ di oltre 40 morti il bilancio provvisorio, della strage provocata da una autobomba esplosa nei pressi di un mercato di fronte a un tribunale islamico ad Azaz, una città nel nord ovest della Siria controllata dagli oppositori del regime di Bashar al Assad.L’esplosione sarebbe stata provocata da un camion cisterna. Decine di altre persone sono rimaste ferite e tra i morti ci sarebbero alcuni combattenti ribelli.

La notizia riportata da Al Jazeera

Azaz si trova molto vicina al confine con la Turchia, a 16 chilometri da Kilis dove sono stati trasportati la maggior parte dei feriti nell’ospedale locale. Finora l’attentato non è stato rivendicato, ma proprio ad Azaz nelle ultime settimane si erano trasferiti molti civili e ribelli armati evacuati da Aleppo.

On #AJNewsGrid: At least 45 killed in a car bombing the northwest Syrian city of Azaz. Share your questions below https://t.co/ZfwzyG3jOU pic.twitter.com/ILHr2xwmAk— Al Jazeera English (@AJEnglish) 7 gennaio 2017

Nella zona ad ovest di Azaz sono i curdi siriani ad avere il controllo militare e in passato hanno provato ad avvicinarsi alla città, scontrandosi con le truppe turche e con i ribelli. A est della cittadina, invece i ribelli, sostenuti dalla Turchia, combattono contro lo Stato Islamico. L’attentato arriva a pochi giorni dal 30 dicembre quando Russia e Turchia trovarono un accordo per l’inizio di un cessate il fuoco esteso a tutta la Siria.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità