Siria: ripresi intensi i raid su Aleppo est. Diversi i morti

Euronews

Mentre la diplomazia è al lavoro per un nuovo cessate il fuoco in Siria, all’alba sono ripresi i bombardamenti nella parte orientale di Aleppo, controllata dagli insorti e assediata dalle forze lealiste. Secondo fonti locali aerei siriani e russi hanno colpito almeno quattro quartieri, facendo parecchie vittime, anche tra i civili.

“Ad Aleppo sono stati presi particolarmente di mira diversi centri della Difesa Civile Siriana Il più colpito è stato il centro Ansari. Oltre 25 i raid effettuati da questa mattina all’alba. Noi ci stavamo dirigendo proprio lì per cercare di estrarre i civili da sotto le macerie”, racconta un volontario.

Un venerdì di combattimenti anche a Latakia tra l’esercito filo-governativo e gruppi di ribelli siriani mentre nella provincia di Aleppo l’autoproclamato Stato Islamico si sta preparando invece a riprendere il controllo della parte nord. Intanto l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria fa sapere che in due anni più di seimila persone, in gran parte miliziani dell’Isil, sono state uccise dai raid della Coalizione guidata dagli Usa.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità