Spazio, lancio riuscito verso l'Iss per la navetta russa Soyuz

23 ottobre 2012

Baikonur (TMNews) - Lancio riuscito senza ulteriori ritardi, al cosmodromo russo di Baikonur in Kazakhstan, per il razzo Soyuz diretto alla Stazione spaziale internazionale con un equipaggio di 3 uomini. Si tratta dei cosmonauti russi Oleg Novistki ed Evgeny Tarelkin e dell'astronauta americano della Nasa, Kevin Ford. Novistki e Tareklin sono alla loro prima missione spaziale mentre per Ford è la seconda, nel 2009 infatti è stato il pilota dello Space Shuttle Discovery. I tre si uniranno ai colleghi attualmente a bordo della base spaziale, la statunitense Sunita Williams, il russo Iury Melenchenko e il giapponese Akihiko Hoshide. Il lancio era stato inizialmente fissato per il 15 ottobre, ma alcuni problemi avevano costretto i tecnici della Roscosmos, l'agenzia spaziale russa, a rinviarlo. L'aggancio della Soyuz con l'Iss è programmata per giovedì 25 ottobre alle 16:51 ora di Mosca. I membri della Spedizione 34 rimarranno nello spazio per oltre 5 mesi. Al momento, dopo il pensionamento degli Shuttle - l'Endeavour da poco ha raggiunto la sua ultima destinazione in un museo di Los Angeles - le navette spaziali russe Soyuz sono le uniche ad assicurare il trasporto degli equipaggi umani da e per la stazione spaziale internazionale. La Nasa, intanto, sta sviluppando una propria capsula, la Orion e lo stesso stanno facendo aziende private come l'americana Space X con una speciale versione "abitata" della navetta Dragon.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità