Tiberio Timperi denunciato da Codacons per battuta sui calabresi: conduttore si difende sui social

È bufera su Tiberio Timperi, reo di aver fatto una battuta sui calabresi durante Uno Mattina in Famiglia. A un concorrente di Crotone che pretendeva di essere aiutato, il conduttore ha risposto con una frase che non è piaciuta a tutti. “Se non ti aiutiamo andremo a fare i piloni della Salerno - Reggio Calabria” ha esclamato, facendo riferimento alle vittime di lupara bianca ad opera della ‘Ndrangheta. Klaus Davi, massmediologo e consigliere comunale di San Luca, ha presentato un esposto contro la Rai definendo l’episodio “increscioso e non degno del servizio pubblico”. Sul piede di guerra anche il Codacons che parla di “intollerabile battuta razzista” perché “in questo modo si attribuiscono a tutti i calabresi, indistintamente, comportamenti mafiosi”. Ma Timperi non ci sta e si difende su Instagram: “Ho rispetto per la Calabria e per i calabresi. Se qualcuno si è sentito offeso mi scuso”. Foto: Kikapress