Torino, la marcia pacifica sulla Fiat di Mirafiori

13 ottobre 2012

Torino, (TMNews) - Una marcia pacifica su Mirafiori. La manifestazione di Torino è stata organizzata dal gruppo consiliare di Fli, anche se i promotori hanno dichiarato che l'evento vuole essere assolutamente al di fuori di ogni colore politico come conferma l'onorevole di FLI Deodato Scanderebech che spiega le ragioni della protesta.

"Torino senza la Fiat non ha futuro. I dirigenti hanno un obbligo morale nei confronti di questa città, che ha dato tanto alla Fiat. E' giusto far sentire questo dolore per la mancata promessa, ossia di potenziare gli stabilimenti, di investire in Italia, di aumentare la produttività e di fare macchine di eccellenza".

C'erano circa 200 persone, giovani e anziani, qualche famiglia con bambini e soprattutto i lavoratori del Lingotto schiacciati dalla crisi economica. "Sono in cassa integrazione da due mesi, ho preso 600 euro di stipendio e ho 600 euro di mutuo e non ho i soldi per arrivare a fine mese. Sono nella disperazione più totale e non so più a chi chiedere aiuto"

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità