Uniformi, divise, armi: Esercito apre le porte di Musei storici

TmNews

Roma, (TMNews) - Ci sono divise storiche, uniformi del periodo coloniale, oggetti dei fanti di tutte le epoche, armi, mappe, documenti e vessilli del XVII secolo. Sono racchiusi nei due Musei storici dell'Esercito Italiano, quello della Fanteria e quello dei Granatieri, situati a piazza Santa Croce in Gerusalemme, aperti eccezionalmente anche in occasione della Notte dei Musei a Roma, e visitati da decine e decine di persone, appassionati - e non - di questioni militari.

I due complessi museali dell'Esercito, infatti, raccolgono testimonianze di molte generazioni di italiani che, nel corso degli anni, hanno contribuito alla nascita della nazione italiana. All'interno delle due storiche sedi il visitatore ha potuto ammirare un patrimonio di memorie e di tradizioni con reparti espositivi, ricchi di interessanti plastici, uniformi, oggetti dei fanti di tutte le epoche, dislocati in ordine cronologico su 35 sale e 5 gallerie.

Il materiale esposto segue l'evoluzione storica della Fanteria, il Risorgimento, le Specialità dell'Arma, le Specialità Coloniali, la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, il periodo della Liberazione, i Corpi di Spedizione.

Al Museo storico dei Granatieri, invece, è possibile ammirare una vasta rassegna di armi, mappe, prede belliche, documenti e vessilli a partire dal 1659, anno di costituzione della specialità, la più antica dell'Esercito italiano.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità