Usa 2012, Ann e Michelle: le armi segrete di Romney e Obama

TmNews2 novembre 2012

Washington (TMNews) - I mariti si sfidano per la cosiddetta poltrona di "uomo più potente del mondo" mentre loro, Ann Romney e Michelle Obama, fanno da fedeli spalle, pronte, nella classica retorica della politica americana, a sostenere il loro uomo nella corsa alla Casa Bianca. Ma in questo caso le due donne non potrebbero apparire più diverse.

Bionda, aristocratica e rassicurante, Ann Romney rappresenta in qualche modo il lato umano del candidato repubblicano, e si propone all'elettorato come simbolo di una solida famiglia americana, in cui non contano solo gli affari. Alla convention repubblicana ha conquistato il pubblico raccontando delle battaglie benefiche del marito.

Ups da 0'56 i want you... Poi overvoice

"Voglio che mi ascoltate - ha detto alla folla - Mitt non ama che si parli di quanto ha aiutato gli altri, perché lui considera questo un privilegio, non un argomento politico".

Ups da 1'36 a 1'44

Affascinante e "pop", Michelle Obama ha imposto la propria immagine originale di First Lady nel primo mandato del marito alla Casa Bianca. Bella, sportiva, sempre con un tocco di raffinato anticonformismo, Michelle in campagna elettorale ha puntato sulla capacità di capire le situazioni di chi sta peggio.

Ups da 1'24 your president... Poi overvoice

"Il vostro presidente - ha detto in un comizio - sa cosa significa una famiglia che fa fatica. Questa, per lui, non è solo una situazione ipotetica. Lui sa cosa significa volere qualcosa di meglio per i propri figli e nipoti".

A pochi giorni dal voto le due aspiranti signore della Casa Bianca, così diverse eppure chiamate allo stesso impegno, potrebbero rappresentare un elemento decisivo per il risultato finale delle elezioni, che ancora appare molto incerto.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità