Usa 2012, gaffe di Romney: non mi preoccupo dei poveri

TmNews

Washington (TMNews) - Sono queste le parole, diffuse in un video sul Web, che hanno scatenato una bufera politica intorno al candidato repubblicano alla Casa Bianca Mitt Romney. Nel corso di un incontro a porte chiuse, l'aspirante presidente ha detto di non preoccuparsi per "il 47 per cento degli americani, che sostengono Obama, credono di essere delle vittime e che il governo abbia il dovere di prendersi cura di loro". Un'uscita infelice che, secondo gli analisti potrebbe addirittura costare la campagna a Romney, che poche ore dopo ha convocato d'urgenza una conferenza stampa, nella quale ha ammesso che i toni non erano eleganti, ma non ha smentito la sostanza delle affermazioni.

"E' un messaggio - ha spiegato il milionario - che sto portando avanti da tempo e che continuerò a portare avanti. La mia idea di abbassare le tasse non è certamente attraente per chi non paga le tasse e io non intendo mettere queste persone al centro della mia campagna". "La mia campagna - ha aggiunto Romney - mira ad aiutare le persone a prendersi più responsabilità e a trovare ancora lavoro. Tutta la mia campagna punta a riportare le persone al lavoro".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità