Usa: il Senato dà il primo colpo di piccone all’Obamacare

Detto fatto. Il Senato degli Stati uniti ha lanciato la procedura per l’abrogazione dell’ Obamacare. I senatori hanno infatti approvato la creazione di una commissione che dovrà scrivere un progetto di legge ad hoc. Il voto è passato con una maggioranza risicata di tre voti.

La risoluzione va ora alla Camera dei Rappresentanti, che si dovrebbe esprimere entro la fine della settimana.

Rottamare l’eredità democratica

L’Obamacare è forse il lascito più emblematico della presidenza Obama, il fatto di smantellarla è una priorità assoluta per i repubblicani, che sono maggioritari in entrambi i rami del Parlamento, ed è stato uno dei cavalli di battaglia del presidente eletto Donald Trump nel corso della sua campagna elettorale.

Lanciata nel 2010 la legge sull’assitenza sanitaria ha fornito una copertura sanitaria a oltre 30 milioni di cittadini che ne erano privi.

Ma per i repubblicani il sistema non ha funzionato, è troppo complicato da mettere in pratica e in diversi stati avrebbe fatto aumentare le spese sanitarie degli americani, invece di farle diminuire.

Obamacare repeal would give 400 super-rich U.S. households a giant tax cut, new report says https://t.co/RE7HNnfauX pic.twitter.com/cyJ8jPzIAq— Huffington Post (@HuffingtonPost) 12 janvier 2017

NPR News: We Asked People What They Know About Obamacare. See If You Know The Answers. https://t.co/3zu4fqrnJk— Jimmy Eaten-world (@worldeatsjimmy) 12 janvier 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità