USA: Obama è pronto a lanciare la campagna contro lo Stato islamico

Il presidente Obama ha quasi tutto pronto per lanciare la sfida contro lo Stato islamico. Questo mercoledì pronuncerà un discorso agli americani ma prima ha voluto incontrare i leader del Congresso per informarli che la campagna per combattere il terrorismo non attenderà il mandato del delle Camere. Per i vertici statunitensi non c‘è altra scelta se non quella di reagire. “I nostri servizi di informazione – ha infatti sottolineato il presidente della Camera, John Boehner – hanno rilevato che al momento esistono e agiscono il doppio delle organizzazioni terroristiche rispetto al periodo in cui il presidente è entrato in carica. La minaccia è seria e deve essere affrontata a vari livelli”. Il piano di Obama è quello di indebolire e poi distruggere le forze dello Stato Islamico in Iraq e in Siria con l’appoggio di una coalizione internazionale di quaranta paesi. In prima linea Regno Unito, Francia, Canada e Australia. In Iraq per ora la lotta contro gli jihadisti dell’Isil si è basata sui raid aerei statunitensi e sull’invio di armi alle forze curde e alle milizie sciite come Saraya Salam.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli