USA, sparatoria all’aeroporto di Ft. Lauderdale, in Florida. Diversi morti

Secondo le ultime informazioni (Ap), l’uomo che ha aperto il fuoco in una zona recupero bagagli dell’aeroporto di Fort Lauderdale, in Florida, ha recuperato l’arma dalla sua borsa che riemergeva dal nastro trasportatore. In seguito sarebbe andato in bagno per caricarla e, una volta uscito, avrebbe cominciato a sparare. Il bilancio provvisorio parla di almeno cinque morti e una decina di feriti. L’uomo che ha aperto il fuoco è stato arrestato dalla polizia. Sarebbe un militare statunitense di origine ispanica, di 26 anni.

L’individuo avrebbe sparato all’altezza della zona di recupero bagagli del terminal n° 3. Secondo testimoni lo sparatore puntava direttamente alla testa delle persone presenti. Sarebbe stato ferito dagli agenti, che lo hanno neutralizzato nel momento in cui stava ricaricando la sua arma.

Tutte le operazioni nello scalo aereo sono state sospese.

Un’ora e mezza dopo la prima emergenza, le ti vu americane hanno mostrato decine di viaggiatori correre ai margini di una pista. Secondo informazioni ancora da confermare, ci sarebbe stata una seconda emergenza in un parcheggio, sempre all’interno della zona dell’aeroporto.

L’aeroporto di Fort Lauderdale è il secondo più grande della Florida meridionale, serve anche da scalo per i voli intercontinentali.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità