"Videocittà" al via a Roma dal 19 ottobre 2018

Red

Roma, 15 ott. (askanews) - Inizia "Videocittà", la rassegna culturale di eventi diffusi in programma a Roma dal 19 al 28 ottobre 2018. Il programma finale, integrato con numerose novità, è stato presentato oggi da: Francesco Rutelli, ideatore di Videocittà e presidente ANICA, Tomaso Radaelli, direttore editoriale di Videocittà e dai The Pills, presso una delle sedi di Videocittà: le Ex Caserme di Via Guido Reni, messe a disposizione dal gruppo Cassa Depositi e Prestiti. Main Partner di Videocittà sono Eni, Intesa Sanpaolo e Linkem, Main Media & Content Partner di Videocittà è la Rai. Videocittà è realizzata con il supporto di MiBAC, MISE-ICE, Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio.

Le novità annunciate oggi: la presenza del compositore indiano Allah Rakha Rahman, vincitore di due premi Oscar, per la miglior colonna sonora e per la miglior canzone del film The Millionaire (Slumdog Millionaire) del 2008, un omaggio dall'India, Paese partner e ospite della prima edizione di Videocittà. Allah Rakha Rahman si aggiunge ai già annunciati premi Oscar Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Ennio Morricone, Gianni Quaranta, Pierre Bismuth, Gabriella Pescucci, per un totale di 13 statuette dell'Academy Awards presenti a Videocittà.

L'iniziativa culturale sarà l'occasione per celebrare la città di Roma, fonte d'ispirazione, filo conduttore tra passato e presente delle immagini in audiovisivo, cuore dell'industria italiana. Riapre lo spazio di via Guido Reni, e una vera e propria inaugurazione anticipata di "Videocittà" avviene con la proiezione di due contributi video restaurati e messi a disposizione della Cineteca di Bologna. In particolare, l'inedito "Vedute" di fine '800 (1896-1899) dei fratelli Auguste e Louis Lumière padri del cinematografo, con le prime immagini in movimento della storia della città Roma, girate nel Foro Romano. Saranno diversi gli eccezionali filmati storici che saranno proiettati di fronte al Colosseo, nella serata del drive-in e nella seconda serata aperta a tutto il pubblico, lunedì 29 ottobre. In questa serata, avverrà l'anticipazione della celebrazione del centenario di Federico Fellini con la proiezione del film "Roma" del 1972 davanti all'Arco di Costantino.

Per il già annunciato Drive-In all'ombra del Colosseo di domenica 28 ottobre si annunciano oggi le proiezioni: l'anteprima del trailer dell'ultimo film di Matteo Rovere "Il Primo Re" e, per la prima volta subito dopo la presentazione alla Festa del Cinema di Roma 2018, il film di Paolo Virzì dal titolo "Notti magiche".

La continuità con le nuove forme di produzione audiovisiva giunge fino al presente più vitale, con il coinvolgimento delle star italiane di Youtube: The Pills, collettivo romano attivo dal 2011 dallo stile politicamente scorretto che li ha resi icone che, con le loro frasi, sono entrate nell'immaginario collettivo dei millennials. Maccio Capatonda, leggenda della comedy italiana 2.0. Edoardo Ferrario, di formazione stand-up comedy, entrato nelle stanze degli studenti fuori sede con il successo delle sua web series ESAMI. Le tre serate dal titolo "YouTube Party" sono in programma per il 23, 24 e 25 ottobre presso le Ex Caserme di via Guido Reni.

La presenza di Giovanni Allevi, con la sua Masterclass presso l'Ex Dogana il 28 ottobre. Attraverso il racconto della genesi creativa di Playing Together, il maestro Allevi e gli autori del film spiegheranno cosa vuol dire realizzare un prodotto immersivo e quali possono essere i suoi campi di applicazione nel settore dell'entertainment. Un vero e proprio Festival con un contest e una prestigiosa giuria internazionale animerà per 3 giorni Palazzo Altemps: Bulgari porta a Roma per la prima volta i 10 anni di ASVOFF, il Fashion-Film Festival ideato da Diane Pernet, leggendaria icona della moda internazionale.

E ancora, la visione spettacolare della capitale realizzata con Fendi che porta a Roma Laszlo Bordos: il suo Lux Formae realizzerà il progetto di mapping architettonico più imponente mai realizzato in Italia sul Palazzo della Civiltà Italiana il 27 ottobre. Grazie a Gucci, Videocittà racconterà i mestieri del cinema anche alla Curia Iulia del Senato Romano con la mostra Persona sul lavoro di Makinarium, la giovane realtà di make-up artist che sta lavorando con Michael Bay nella maestosa produzione di Netflix, "Six Underground". Come riconoscimento e speranza di buona riuscita, alla vigilia dell'inizio dell'evento una delegazione di Videocittà verrà ricevuta domani, martedì 16, in udienza dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Quirinale.

Anche il programma di Videoarte si arricchisce con le Accademie straniere. L'American Academy in Rome presenta il Film liberi creati in libertà di Paolo Gioli, con la curatela di Patrick Rumble, tra i massimi esperti di cinema sperimentale, e Peter Benson Miller, direttore artistico di AAR. La Real Academia de España en Roma propone Vucca, l'opera di Carlos Casas. L'Accademia Tedesca di Roma- Villa Massimo offre l'opportunità di accedere allo studio dell'artista Julian Rosefeldt, noto anche per il lungometraggio del 2017, Manifesto, che vede protagonista Cate Blanchett. A Roma presenta il film del 2013/14 Deep Gold. Infine l'Istituto Svizzero di Roma propone Charachters With Unknown Power (2018), l'opera di Rico Scagliola & Michael Meier finalista del Swiss Art Award 2018.

Infine, Videocittà sarà al centro di una produzione originale con la supervisione del regista Pappi Corsicato e il coinvolgimento degli studenti dell'Istituto Cine-Tv Roberto Rossellini di Roma, che parteciperanno come veri professionisti del settore a tutta la rassegna, documentando con video e backstage tutta la manifestazione e realizzando attività laboratoriali per "mettere in scena" i mestieri del cinema sulla base delle specializzazioni dell'Istituto: ripresa, suono, montaggio, produzione ed edizione, animazione, fotografia.

I numeri del programma finale di Videocittà raccontano il progetto: 114 eventi in 10 giorni di cui 45 masterclass con la partecipazione di professionisti e grandi maestri per un totale di 13 statuette Oscar dell'Academy Awards, 42 partner, 200 artisti partecipanti, 42 location, 2 colossei, 1 Paese ospite: l'India, in occasione dei settant'anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e India, 1.400 studenti attivi nel progetto, più di 500 persone al lavoro sul progetto Videocittà, 3 grandi Maison di moda, 3 festival coinvolti, 4 Accademie internazionali, 12 gallerie d'arte.