Videomessaggio Raggi: Roma fa sua parte, c'è qualche incosciente

Sis

Roma, 17 mar. (askanews) - "In queste giornate delicate la sfida al coronavirus ha la priorità su tutto. Roma e i suoi cittadini stanno facendo la loro parte, con responsabilità e coraggio". Lo assicura la sindaca di Roma Virginia raggi in un nuovo videomessaggio affidato ai suoi social. "Abbiamo subito avviato una sanificazione straordinaria di asili nido e scuole dell'infanzia di Roma. Le operazioni sono concluse: sono state puliti e igienizzati più di 700 edifici scolastici, 500 mense e 400 mezzi di trasporto scolastico. E quando riapriranno le scuole già abbiamo programmato ulteriori pulizie straordinarie", spiega Raggi. "A Roma ogni giorno proseguono gli interventi di sanificazione e pulizia di strade e cassonetti. Sono stati spruzzati 300 mila litri di igienizzante e gli operatori Ama hanno sanificato al momento circa 22mila cassonetti. Stiamo procedendo Municipio per Municipio: Roma è una città molto estesa, e ogni Municipio è grande quanto una città media", continua la sindaca. "Abbiamo poi adottato una serie di misure per venire incontro ai bisogni delle famiglie e delle attività produttive. Abbiamo annullato il versamento della retta per gli asili nido, per tutte le mense scolastiche e per il trasporto degli alunni, per tutto il periodo di chiusura dovuto all'emergenza. Per dare supporto al settore alberghiero, uno dei più colpiti, abbiamo sospeso il versamento della tassa di soggiorno. Abbiamo inoltre intensificato i controlli degli agenti della Polizia Locale per verificare che tutti in città rispettino le norme imposte dal decreto per contenere il contagio. Solo nell'ultimo weekend sono stati effettuati oltre 22mila controlli", spiega ancora Raggi. "La maggior parte dei romani sta seguendo la semplice regola di restare a casa. Ma c'è ancora qualche incosciente che pensa di fare il furbo. Ognuno di noi ha un ruolo fondamentale in questo momento. C'è chi sta in prima linea, come i medici e gli infermieri, gli autisti di bus, metro e tram, i tassisti, i farmacisti, gli operatori Ama, chi lavora nei supermercati. Chi, invece, resta a casa contribuisce a fermare il contagio", sottolinea la sindaca. "Quindi lo ripeto ancora una volta: non uscite se non in casi di assoluta necessità. Tutti stiamo facendo sacrifici insieme, facendo sacrifici più o meno grandi, ne usciremo. Siamo una comunità forte e responsabile. E supereremo questo momento difficile. Andrà tutto bene", conclude.