Vienna fa i conti col passato: in mostra l’arte nazista

·1 minuto per la lettura
featured 1557977
featured 1557977

Milano, 30 dic. (askanews) – L’Austria fa i conti col proprio passato sfidando un vero e proprio tabù. A Vienna fino ad aprile del 2022 è in mostra l’arte nazista. L’esposizione “Vienna fa un passo indietro” al museo comunale “Wien Museum” mette in mostra sculture, quadri e stampe del periodo del nazionalsocialismo.

Un argomento tabù che dopo tanti anni è stato affrontato senza celebrazioni, evidentemente, ma nemmeno senza più nascondersi. “Credo che tutte le discussioni attuali dimostrino che ci sia ancora bisogno di rivedere la storia. Ci sono ancora molte lacune e queste lacune devono essere colmate. Perché è solo comprendendo la storia che si possono trarre delle lezioni”, ha spiegato la ricercatrice Ingrid Holzschuh.

Dagli archivi sono stati tirati fuori quadri e stampe dell’epoca e sculture neoclassiche che tanto piacevano ai vertici del Terzo Reich.

Un allestimento in due stanze del museo studiato per non mettere in risalto alcuna opera singola, ma per dare un’idea di insieme dell’arte celebrativa nazista.

Un modo per affrontare un ingombrante retaggio di un passato, ormai digerito, dopo che è stato negato per decenni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli