Vigilante travolge motociclista, poi si spara con pistola d’ordinanza

vigilante motociclista

Tragico episodio la scorsa notte a Milano: all’incrocio tra piazza Emilia e viale Piceno un vigilante avrebbe travolto e ucciso un motociclista. Poi, una volta accortosi delle condizioni critiche delle quali versava la vittima si sarebbe suicidato con la pistola di ordinanza. L’incidente è avvenuto intorno alle 4 del mattino. La vittima dell’investimento, da quanto si apprende, aveva 65 anni. la guardia giurata che si è suicidata, invece, ne aveva soltanto 30. Secondo quanto hanno riferito i medici del 118 giunti sul posto, i soccorsi si sono rivelati inutili per entrambi gli uomini. Anche il trasporto in ospedale si è rivelato vano. Sono in corso le indagini sul caso: seguiranno aggiornamenti e approfondimenti.

Vigilante travolge motociclista

Sono ancora pochissime e frammentarie le informazioni riguardanti il tragico episodio avvenuto la scorsa notte a Milano. Un vigilante, da quanto si apprende, avrebbe travolto e ucciso un motociclista di 65 anni nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20 novembre. Inoltre, secondo alcune fonti locali, l’incidente è avvenuto intorno alle 4 del mattino all’incrocio tra piazza Emilia e viale Piceno. Seguendo la primissima ricostruzione del personale di soccorso del 118, infine, la guardia giurata di soli 30 anni si sarebbe poi tolta la vita. Accortasi delle condizioni critiche dell’uomo investito, infatti, avrebbe estratto la pistola di ordinanza e si sarebbe suicidato. I medici che si trovavano sul posto non sono potuti intervenire in alcun modo. Il trasporto in ospedale, quindi, si è rivelato inutile per entrambi gli uomini.