Vigile 43enne si suicida vicino a Comune a Palazzolo nel Bresciano

Alp

Milano, 4 feb. (askanews) - Un agente della polizia locale di 43 anni si è suicidato la notte scorsa all'interno della sua auto nei pressi del municipio di Palazzolo sull'Oglio (Brescia) dove prestava servizio. Secondo quanto riferito, l'uomo si sarebbe sparato con la pistola di ordinanza.

A scoprire il cadavere sarebbero stati i suoi colleghi, intervenuti intorno alle 5.40 insieme con i carabinieri, allertati dalla convivente che aveva segnalato che il 43enne non era tornato a casa dopo aver fatto il turno serale.

Sulla delicata vicenda vige il massimo riserbo e non è chiaro se l'uomo abbia lasciato traccia dei motivi che lo hanno spinto a togliersi la vita. Dalle indiscrezioni che trapelano, sembra che il vigile nei giorni scorsi fosse finito al centro di una polemica per aver posteggiato l'auto di servizio in un posto riservato ai disabili a Bergamo. Polemica per altro subito chiusa (come riportato dai media locali), con una lettera di scuse e un contributo pari alla multa che lo stesso vigile aveva consegnato all'Associazione nazionale mutilati e invalidi civili bergamasca.