Vigili arrestano 3 pusher con oltre mezzo chilo di droghe a Milano

Red-Alp

Milano, 3 feb. (askanews) - I vigili urbani hanno arrestato a Milano tre presunti spacciatori nel corso di altrettante operazioni che hanno portato a sequestrare oltre mezzo chilo tra hashish, marijuana, shaboo, ecstasy e ketamina. Lo ha riferito il Comune del capoluogo lombardo, spiegando che il primo arresto in flagranza ha riguardato un uomo di 34 anni di origine cinese: nella sua casa in un palazzo nei pressi di viale Jenner e nella sua automobile, i "ghisa" hanno rinvenuto oltre 100 grammi di shaboo, 30 grammi di ecstasy e 30 grammi di ketamina utilizzata per il taglio delle sostanze stupefacenti, oltre ad un bilancino di precisione.

Un pedinamento ha consentito invece l'arresto di un 50enne di origini marocchine in viale Molise: gli agenti della Locale, dopo aver visto l'uomo che accostava per far salire una persona, hanno seguito l'auto e notato che il passeggero prelevava un pacchetto dal sedile posteriore, mentre il guidatore nascondeva qualcosa dietro al parasole. Fermata l'auto, il passeggero ha consegnato spontaneamente 48 grammi di hashish riferendo di averli appena pagati 250 euro. Nell'abitazione del 50enne alla guida, sono stati trovati 1.365 euro e, in cantina, altri circa 280 grammi di "fumo".

L'ultimo arresto è avvenuto invece in un appartamento in via Lorenteggio, dove un 40enne italiano è stato colto in flagranza mentre vendeva hashish a una ragazza minorenne sulla porta di casa. Dalla successiva perquisizione dell'appartamento sono stati rinvenuti 42 grammi di hashish sul davanzale della finestra, un bilancino e 90 grammi di marijuana nascosta in un armadietto del soggiorno.