I vigili del fuoco rimuoveranno il resti della Funivia del Mottarone

·1 minuto per la lettura

AGI - Saranno le condizioni meteo, piuttosto incerte in questi giorni, a deterninare la cadenza dei tempi, ma la procedura è ormai decisa: la rimozione del relitto della cabina numero 3 della Funivia Stresa-Mottarone, precipitata il 23 maggio scorso causando la morte di 14 persone, sarà effettuata tramite un elicottero dei vigili del fuoco.

I dettagli dell'operazione saranno illustrati agli avvocati e ai tecnici dei 14 indagati e delle 53 parti lese in una riunione che si terrà a palazzo di giustizia a Verbania alle 10 di martedì.

 Alla riunione saranno presenti anche i consulenti tecnici nominati dalla procuratrice Olimpia Bossi. Un particolare è già noto: per consentire all'elicottero di avvicinarsi, agganciare, e sollevare quel che resta della cabina, pesante quasi due tonnellate, sarà necessario fare spazio diradando una porzione del bosco dove si trova il relitto: una ottantina di alberi dovranno essere tagliati. A questo proposito la famiglia Borromeo, proprietaria del bosco, ha già dato il proprio consenso

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli