Vignali: 2.100 italiani detenuti in 63 paesi

Coa

Roma, 19 nov. (askanews) - Al momento ci sono "2.100 italiani detenuti in 63 Paesi del mondo, 1.600 o poco più si trovano in carceri dell'Unione europea, e quindi con condizioni più semplici, altri 500 al di fuori dell'Ue". Lo ha spiegato il direttore generale della direzione generale per gli Italiani all'estero della Farnesina, Luigi Maria Vignali, presentando stamane la Guida pratica all'assistenza consolare per i detenuti italiani all'estero.

A destare maggiore preoccupazione sono proprio questi 500 detenuti italiani che si trovano spesso "in Paesi molto difficili da gestire e da trattare, Paesi con cui non abbiamo accordi di estradizione o collaborazione giudiziaria", ha commentato Vignali, durante la presentazione che ha visto la partecipazione anche del sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano.