A Villa Ada una 'Rosa Bianca' per i martiri Hans e Sophie

·1 minuto per la lettura

AGI - Nel 78esimo anniversario del sacrificio di Hans e Sophie Scholl - e degli altri giovani martiri tedeschi, eroi della Resistenza europea aderenti al gruppo della 'Rosa Bianca' - l'Osservatorio Sherwood invita i cittadini di Roma a portare lunedì 22 un omaggio floreale alla lapide del viale di Villa Ada, che nel 1995 l'allora sindaco di Roma, Francesco Rutelli, decise di intitolare alla loro memoria.

"Hans e Sophie sono un esempio coraggioso che non deve essere dimenticato - dice Lorenzo Grassi, coordinatore dell'Osservatorio - così come dobbiamo custodire i loro sogni e le loro speranze di ventenni che si battevano contro la violenta tirannia nazista e per un'Europa federale ispirata ai principi della tolleranza e della giustizia". La Rosa Bianca fu un gruppo di resistenza tedesco contro la dittatura nazista formato per lo più da studenti e basato essenzialmente su valori cristiani. Tra il giugno 1942 al febbraio 1943 i principali componenti del gruppo vennero arrestati, processati e condannati a morte.