A Villa Borghese c'è un finto tempio in rovina: lo avete mai notato?

Villa Borghese è uno dei posti più belli e affascinanti di Roma dove la storia, tradizione e natura si mescolano dando vita ad un'atmosfera strepitosa che lascia tutti a bocca aperta. Al suo interno vi sono monumenti, musei e i giardini che rappresentano il polmone verde della città eterna. Vi è anche un finto tempio in rovina dedicato ad Antonino e Faustina.

LEGGI ANCHE: -- A Villa Borghese c'è un orologio magico: ecco come funziona 🕛🧙 >>

Villa Borghese, curiosità sul finto tempio in rovina

Posizionato sulla fine del viale che conduce al Casino Nobile, ha una funzione di fondale prospetto, il finto tempio in rovina fa parte di un grande progetto ideato da Marcantonio Borghese che scelse per la realizzazione Cristoforo Unterperger. La realizzazione risale al 1792, il tempietto è composto da frammenti di architetture antiche provenienti dal Foro Romano che sono stati accostati a parti moderne utilizzate per fingere una rovina. Esse rimandano alla moda dei giardini all’inglese.

Dietro il prospetto, su un piedistallo, vi è la statua antica di Faustina. Ai lati sono state poste due are con le copie delle iscrizioni greche e della versione metrica latina che avevano la funzione di decorare l’ingresso della villa di Erode Attico alla Caffarella.

Antonino Pio nacque a Lanuvio nell'86 d.c, trascorse la sua giovinezza Lorium, a 12 km. da Roma, fu Pretore, poi Questore, e nel 120 fu nominato Console, poi Giudice in Campania, Proconsole in Asia e infine membro del Consilium Principis. Fu imperatore dal 138 al 161. Faustina, fu una dei figli di Marco Annio Vero; moglie dell'imperatore Antonino Pio, da tutti conosciuta come una donna di straordinaria bellezza. Fu nominato dal senato Augusta e fu, dopo la morte, divinizzata.

Roma, non smette mai di stupire tra la storia, cultura, tradizione e bellezza dei suoi monumenti. E' o non è la città eterna?

FOTO: SHUTTERSTOCK


Roma, dove è possibile fare un pic nic con amici