Villaggio di Natale all’Ippodromo rinviato per maltempo: le nuove date

Il Villaggio di Babbo Natale

Dopo il sequestro di tre edifici, gli organizzatori del Villaggio di Natale che sta sorgendo nell’Ippodromo Snai di San Siro, a Milano, sono stati costretti a un nuovo rinvio a causa del maltempo: diffuse le nuove date di apertura e chiusura.

Nuovo rinvio per maltempo

Il maltempo che ha colpito Milano a fine novembre, con il pericolo di esondazione del fiume Seveso e le piogge incessanti, ha messo in ginocchio la città e sta provocando disagi anche agli eventi natalizi in programma per il mese di dicembre. Gli organizzatori del Villaggio di Natale all’Ippodromo hanno deciso di “posticipare l’apertura al 5 dicembre prossimo, per presentare il villaggio in modo ottimale, da un punto di vista artistico e strutturale”, si legge nel comunicato stampa. “Sotto questo nubifragio, la difficoltà di lavorare su un terreno non asfaltato di oltre 30 mila metri quadrati hanno reso obbligatorio l’ulteriore posticipo di cinque giorni”.

L’apertura è dunque prevista per le ore 10.00 del 5 dicembre, mentre la chiusura resta fissata per il 6 gennaio 2020. Tutti coloro che hanno già acquistato un biglietto valido per i giorni compresi tra il 29 novembre e il 4 dicembre hanno la possibilità di spostare automaticamente l’ingresso, allo stesso giorno e alla stessa ora della settimana successiva.

Le nuove date del Villaggio di Natale all’Ippodromo

Il primo rinvio dell’apertura del più grande Villaggio di Babbo Natale d’Europa era stato deciso in seguito al blocco dei lavori imposto dalla Procura. Il nuovo periodo di apertura del sito sarebbe dovuto andare dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020. La decisione era stata presa dagli stessi organizzatori che l’hanno poi comunicata attraverso una nota: “Per sopraggiunti problemi tecnici, l’apertura del villaggio è posticipata a venerdì 29 novembre alle ore 15. Chi avesse acquistato in prevendita i biglietti nei giorni precedenti al 29 novembre, potrà chiedere lo spostamento della visita in un’altra data compresa oppure il rimborso presso la piattaforma di vendita su cui è stato effettuato l’acquisto”.

Il sequestro

In seguito a un controllo congiunto con i tecnici Ats, gli agenti della “Freccia 5” della polizia locale, d’accordo con la Procura, hanno deciso di mettere sotto sequestro tre edifici del Villaggio di Babbo Natale dopo aver constatato che questi sono stati realizzati senza rispettare le regole di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro. I ventinove operai delle cinque diverse ditte che stavano provvedendo alla loro realizzazione sono infatti stati trovati a lavorare anche in altezza “in modo inadeguato”, su ponteggi montati male e con impianti non a norma. “L’obiettivo è evitare che si verifichino gravi infortuni”, ha spiegato la Procura.