Ville e Ferrari ma col reddito di cittadinanza: 237 nei guai

Ville e Ferrari ma col reddito di cittadinanza: 237 nei guai

Roma, 23 gen. (askanews) – Uno ha la Ferrari in garage, altri delle ville di lusso, due sono detenuti per il reato di associazione di stampo mafioso; c’è anche un intero nucleo familiare riconducibile ad una nota famiglia di ndrangheta. E’ un quadro allarmante quello disegnato dai Finanzieri del Gruppo di Locri che, al termine di un’indagine, hanno individuato 237 soggetti che avevano richiesto il reddito di cittadinanza, da aprile a dicembre del 2019, in assenza dei previsti requisiti. Tutti sono stati segnalati all’Inps per la revoca dei benefici.