Vimercate, sonnifero nei drink per derubare uomini: ricco bottino, arrestata 47enne

Vimercate, sonnifero nei drink per derubare uomini: ricco bottino, arrestata 47enne
Vimercate, sonnifero nei drink per derubare uomini: ricco bottino, arrestata 47enne

Narcotizzava le sue vittime, adescate sui social, con drink con all'interno deL sonnifero, per cercare di tramortirli e una volta rientrati a casa derubarli. Così una 47enne di Vimercate, nel Brianzolo, ha messo a segno numerosi colpi che le hanno fruttato un bottino interessante, ma ora è finita in manette e dovrà rispondere di accuse pesantissime.

Drink al sonnifero, il piano

Dopo averli adescati sui social, al bar o in altre circostanze, la donna metteva in atto il suo piano per derubare le proprie vittime, quasi sempre uomini. Come raccontato dal Corriere della Sera, infatti, la 47enne narcotizzava gli uomini e, una volta addormentati, agiva indisturbata.

Per riuscire nel suo intento la donna addormentava le prede con un potente drink a base di sonniferi che, secondo quanto emerso, riusciva a procurarsi con false prescrizioni mediche millantando di essere in cura psichiatrica.

Il bottino della 47enne

Una volta entrato in circolo l'effetto del potente sedativo, la 47enne entrava in azione svaligiando le abitazioni delle povere vittime. Al risveglio, infatti, le prede si sono ritrovate senza gioielli, soldi o anche portafogli con tanto di carte di credito.

Un bottino via via sempre più ricco messo da parte dalla donna, che è stata denunciata e seguita attraverso delle indagini che hanno portato poi all'arresto.

VIDEO - Ladri seriali in casa di anziani, padre e figlio arrestati a Torino

Le indagini e l'arresto

L'attività d'indagine è partita nel 2021 quando a denunciare la donna era stato un uomo di 83 anni che era stato ritrovato dal figlio in casa privo di sensi. L’uomo, sottoposto alle analisi in ospedale, era poi risultato positivo alla benzodiazepina.

Col passare del tempo gli investigatori avevano poi individuato diversi altri casi di soggetti derubati e risultati positivi a psicofarmaci.

Al termine delle indagini la donna è finita in manette e ora è reclusa a San Vittore, a Milano, con l'accusa di rapina aggravata e lesioni. Nel corso delle perquisizioni in casa i carabinieri hanno trovato alcuni gioielli in oro, due flaconi di delorazepam, un flacone di sedivitax e circa 2mila euro in contanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli