Viminale, Crimi: c'è massima attenzione su gruppi ultra destra

Nes
·2 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - "Il ministero dell'Interno sta prestando la massima attenzione alle diverse forme con le quali si manifesta la protesta e alle eventuali forme di degenerazione e di violazione dei principi costituzionali". Lo ha detto il vice ministro dell'Interno Vito Crimi in Commissione Affari Costituzionali rispondendo a una interrogazione e sulle violenze avvenute in diverse manifestazioni di piazza nei giorni scorsi e sul ruolo di gruppi estremisti di estrema destra e di appartenenti a gruppi ultras delle tifoserie di calcio. "Già da alcuni mesi - ha detto Crimi nella ricostruzione di quanto avvenuto a Roma nei giorni scorsi - diversi movimenti di estrema destra hanno intrapreso una strategia volta a strumentalizzare il disagio economico derivante dal contesto emergenziale al fine di acquisire proseliti e popolarità" "Forza Nuova a partire dallo scorso mese di giugno - ha sottolineato il vice ministro - ha preso parte a diverse manifestazioni per lo più a carattere estemporaneo. Lo scorso 24 ottobre è stata effettuata una manifestazione di protesta, senza preavviso, nel corso della quale si sono verificati disordini e danneggiamenti. Al termine degli incidenti sono stati arrestati 4 manifestanti e altrettanti sono stati denunciati alla magistratura". Ancora ieri, a Roma, nella manifestazione in piazza del Popolo c'era un numero iniziale di circa 200 manifestanti (gradualmente aumentata) ed erano presenti numerosi aderenti a Forza nuova e appartenenti alle tifoserie ultras locali. Anche in questo caso si sono verificate violenza da parte dei manifestanti con lancio di oggetti contundenti e lanci di petardi contro le forze dell'ordine e danneggiamenti alle auto e agli arredi urbani. Al termine della serata - ha proseguito Crimi - sono stati portati in questura sedici persone ritenuti tra i responsabili dei disordini, due dei quali appartenenti a Forza Nuova e cinque alla galassia ultras trovati in possesso di armi contundenti e di petardi particolarmente potenti. Crimi si è poi soffermato anche sulla cosiddetta rete dei 'Patrioti'. "E' nata lo scorso mense di maggio nell'ambito di Forza Nuova si sarebbe poi affrancata dal movimento 'madre' assumendo una autonomia politica e organizzativa nell'ambito dell'estrema destra". "C'è grande attenzione e una intensa attività di intelligence su questi gruppi e lo stesso avviene anche sui settori più estremi delle tifoserie di calcio" e l'obiettivo è "contrastare e perseguire ogni illegalità e comportamento che si ispiri ai principi del nazi fascismo e della discriminazione razziale, Attenzione posta anche della polizia postale sulle campagne condotte da alunni siti che si inseriscono in questa galassia. Dall'inizio dell'anno - ha concluso Crimi - sono arrestati 6 militanti d'area e sono stati deferite 322 persone all'autorità giudiziaria.