Viminale: finanziata con 4,8 mln iniziativa Spiagge sicure

Apa

Roma, 6 giu. (askanews) - Finanziata con 4,8 milioni di euro l'iniziativa "Spiagge sicure" per l'Estate 2020: 150 comuni litoranei riceveranno 32mila euro da destinare alla lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale. Potranno essere impiegati per l'assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, le prestazioni di lavoro straordinario da parte dello stesso personale, l'acquisto di mezzi ed attrezzature e alla promozione di campagne informative per accrescere fra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall'acquisto di prodotti contraffatti. Inoltre, tenuto conto dell'emergenza epidemiologica in atto, i fondi potranno essere utilizzati per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale nonch delle ulteriori prescrizioni contenute nei protocolli o nelle linee guida per prevenire o ridurre il rischio di contagio da Covid-19. Lo si legge sul sito del Viminale.

I comuni beneficiari sono stati individuati in base alle presenze negli esercizi ricettivi, secondo i dati Istat 2018, ed hanno le seguenti caratteristiche: non sono capoluogo di provincia; hanno una popolazione non superiore a 50 mila abitanti al 1 gennaio 2019; non sono destinatari di contributi per iniziative analoghe promosse dal ministero dell'Interno o per altre iniziative previste dal decreto interministeriale 18 dicembre 2018.

La circolare a firma del capo di Gabinetto indica le modalit per accedere alle risorse. Per beneficiare del finanziamento, gli enti devono presentare domanda alla prefettura territorialmente competente e una scheda progettuale riferita al periodo 1 luglio - 30 settembre, dove devono essere illustrate le misure che si intendono adottare e specificati, nel dettaglio, i mezzi e il personale da impiegare, le aree del territorio interessate e i relativi costi.

La prefettura proceder alla verifica dell'istanza e, acquisito il parere del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, potr: approvare il progetto, invitare il comune a produrre eventuali chiarimenti e documentazione integrativa, respingere l'istanza. L'istruttoria dovr concludersi entro il 20 giugno.

A garanzia degli impegni assunti, i comuni stipuleranno con la prefettura un protocollo d'intesa. Quegli stessi enti locali potranno stipulare specifici accordi con altri comuni che non ne sono beneficiari per un'eventuale compartecipazione al progetto, fermo restando che, in tal caso, il finanziamento riguarda esclusivamente il comune beneficiario il quale provvede autonomamente a condividerlo con gli altri enti coinvolti, in ossequio agli impegni assunti mediante l'accordo.

  • Valeria, lacrime e delusione per il comportamento del fidanzato
    Spettacolo
    notizie.it

    Valeria, lacrime e delusione per il comportamento del fidanzato

    La prima puntata di Temptation Island è iniziata con Valeria già in lacrime per il comportamento di Ciavy

  • Peste nera, sospetto in Mongolia: scatta la quarantena
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Peste nera, sospetto in Mongolia: scatta la quarantena

    La regione occidentale della Mongolia, ai confini con la Russia, è stata messa in quarantena dopo aver identificato due casi sospetti di peste nera legati al consumo di carne di marmotta.

  • Coronavirus: vittime, contagi, nuovi focolai. Le news in tempo reale
    Spettacolo
    Yahoo Notizie

    Coronavirus: vittime, contagi, nuovi focolai. Le news in tempo reale

    Gli aggiornamenti in tempo reale sull'emergenza coronavirus in Italia.

  • L'ex di Ramazzotti ha una nuova fiamma: un giovane modello
    Spettacolo
    notizie.it

    L'ex di Ramazzotti ha una nuova fiamma: un giovane modello

    Marica Pellegrinelli ha un nuovo amore dopo Eros Ramazzotti. La donna frequenta il modello Paul Ferrari.

  • Maltempo, pioggia al Nord e allerta arancione in 3 regioni
    Scienza
    Adnkronos

    Maltempo, pioggia al Nord e allerta arancione in 3 regioni

    Un’area depressionaria di origine atlantica sta raggiungendo le nostre regioni settentrionali, apportando un graduale peggioramento, con temporali più significativi nella giornata di venerdì. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria ed Emilia-Romagna, con fenomeni che tenderanno ad essere diffusi e intensi nella giornata di domani, in particolare sulle zone pianeggianti. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani allerta arancione su alcuni settori della Lombardia, del Veneto e dell’Emilia-Romagna. Allerta gialla, inoltre, nella Provincia Autonoma di Trento, in Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria, su alcuni settori del Piemonte, della Lombardia e della Toscana, sui restanti territori di Veneto ed Emilia-Romagna. LOMBARDIA - Il Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali della Regione Lombardia ha emesso un avviso di criticità moderata (arancione) a causa del residuo temporalesco ancora presente sul bacino di Milano. In particolare si segnala una fase più critica nel corso della giornata di domani, con un peggioramento della situazione nel pomeriggio. Il Comune di Milano attiverà di conseguenza il Centro Operativo di Comunale (Coc) per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar e saranno allertate le squadre di Polizia locale, Protezione civile e MM servizi idrici al fine di graduare l’attivazione del piano di emergenza. VENETO - In Veneto, domani e precipitazioni saranno più frequenti e diffuse, con rovesci e temporali anche organizzati: saranno possibili fenomeni localmente intensi con forti rovesci, raffiche e grandinate e quantitativi di pioggia localmente consistenti. I fenomeni tenderanno ad esaurirsi nelle prime ore di sabato.  Domani e sino alla mattina di sabato 4 negli altri bacini del Veneto (Basso Brenta e Bacchiglione, Basso Adige e Po Fissero-Tartaro e CanalBianco, Basso Piave Sile e bacino scolante in Laguna, Livenza Lemene e Tagliamento) permane lo stato di attenzione per criticità idraulica.

  • Richeldi: "Guariti da covid accusano disturbi fin qui difficilmente spiegabili"
    Salute
    Yahoo Notizie

    Richeldi: "Guariti da covid accusano disturbi fin qui difficilmente spiegabili"

    Invita alla prudenza il professor Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia, che in un'intervista al settimanale Famiglia Cristiana fa il punto sui guariti da COVID-19 che accusano disturbi fin qui difficilmente spiegabili.

  • Genova, la gioia dei genitori: "Grazie a tutti"
    Spettacolo
    notizie.it

    Genova, la gioia dei genitori: "Grazie a tutti"

    La gioia dei genitori nel poter riabbracciare il ragazzo 16enne scomparso da Roma e ritrovato dopo 8 anni a Genova.

  • Tom Hanks: "Chi non indossa la mascherina si deve vergognare"
    Spettacolo
    Adnkronos

    Tom Hanks: "Chi non indossa la mascherina si deve vergognare"

    Tom Hanks, uno dei sopravvissuti al Covid-19 più famosi al mondo, ha detto chiaramente cosa pensa di chi non indossa la mascherina. "Ci sono davvero solo tre cose che possiamo fare per arrivare a domani: indossare una mascherina, attenerci al distanziamento sociale e lavarci le mani", ha detto. "Sono cose così semplici, così facili, che se qualcuno non riesce a praticare queste tre cose fondamentali penso che debba solo vergognarsi". Tom Hanks e sua moglie, l'attrice e cantante Rita Wilson, sono state due delle prime celebrità ad annunciare di aver contratto il virus e Hanks ora sta esortando tutti a rispettare le norme di prevenzione e "fare la propria parte". L'attore, secondo quanto riferisce 'People' ne ha parlato durante la conferenza stampa di presentazione del film 'Greyhound', che debutta il 10 luglio su Apple TV+. "È molto semplice", ha detto Hanks. "Se stai guidando una macchina, non vai troppo veloce, usi la fraccia ed eviti di investire i pedoni: mio Dio, è buon senso!", ha esclamato.  Hanks e la Wilson furono trovati positivi al coronavirus - e messi in quarantena - al loro arrivo in Australia a marzo. Avevano raggiunto il paese per partecipare alla pre-produzione del film di Baz Luhrmann 'Elvis Presley' in cui Hanks interpreta il manager del cantante, Tom Parker. La coppia non ebbe complicazioni respiratorie e, una volta superato il virus, i due tornarono negli Usa dichiarandosi ansiosi di donare il proprio plasma nella speranza di aiutare gli altri.

  • Annamaria e il comportamento del fidanzato: "Lo sapevo"
    Notizie
    notizie.it

    Annamaria e il comportamento del fidanzato: "Lo sapevo"

    Tra le coppie di Temptation Island quella formata da Annamaria e Antonio, con lei che non ha particolarmente apprezzato l'atteggiamento di lui.

  • WhatsApp, le novità in arrivo
    Tecnologia
    Adnkronos

    WhatsApp, le novità in arrivo

    WhatsApp, novità in arrivo. L'app di messaggistica si appresta ad introdurre una serie di nuove funzioni a disposizione degli utenti. Si parte dagli sticker animati, sempre più utilizzati. WhatsApp sta implemendando nuovi pacchetti di sticker animati sempre più divertenti ed espressivi. Capitolo codici QR: con le nuove funzioni, aggiungere un nuovo contatto sarà ancora più semplice. Per inserirlo, sarà sufficiente inquadrare il suo codice QR e non bisognerà più digitare il numero. La 'dark mode' sbarca anche sul computer e sarà disponibile anche nella versione Web e Desktop.  Cambiano le videochiamate di gruppo: ora che è possibile avviare una videochiamata con 8 partecipanti, sarà più facile concentrarsi su un partecipante alla volta. Basterà tenere premuto il suo video per visualizzarlo a schermo intero. E' stata aggiunta anche un'icona del video nelle chat con un massimo di 8 partecipanti, così si potrà avviare una videochiamata di gruppo con un solo tocco.  Lo stato, poi, arriva anche su KaiOS: gli utenti KaiOS ora hanno a disposizione la funzione che permette di condividere gli aggiornamenti allo stato per 24 ore. Queste funzioni, fa sapere WhatsApp, saranno rese disponibili nel corso delle prossime settimane agli utenti che dispongono delle versioni più recenti dell'applicazione.

  • Rabbia Jennifer Aniston: "Metti una dannata mascherina"
    Spettacolo
    Yahoo Notizie

    Rabbia Jennifer Aniston: "Metti una dannata mascherina"

    L'attrice incoraggia l'uso delle mascherine e se la prende con le "tante persone negli Usa che si rifiutano di prendere le misure necessarie per appiattire la curva epidemica e proteggersi a vicenda".

  • Burioni: "Coronavirus ha aumentato impazzimento generale"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Burioni: "Coronavirus ha aumentato impazzimento generale"

    "Questa pandemia invece di rendere le persone più sagge, ha purtroppo aumentato l'impazzimento generale".

  • Chiambretti: "Non so se torno in tv"
    Salute
    Adnkronos

    Chiambretti: "Non so se torno in tv"

    "Non so se tornerò in tv, e non ho ancora definito con Mediaset i programmi per la prossima stagione. Vorrei che l'anno nuovo portasse vita nuova. Mi piacerebbe fare qualcosa che non ho mai fatto prima, di diverso", ad esempio? "un programma in prima serata in cui i bambini si sostituiscono agli adulti. Si dice sempre che loro saranno i grandi di domani, ma molte volte sono già i grandi di oggi. Questa di massima sarebbe l'idea. Poi si sa, la televisione è peggio del calcio: tutti i giorni si cambia idea". Piero Chiambretti, in un'intervista a La Stampa, esprime il dolore per quello che è accaduto alla sua vita e al Paese con la pandemia del coronavirus che ha cambiato l'Italia ma anche il suo orizzonte personale.  Dal 15 marzo 2020, giorno del suo ricovero d'urgenza in ospedale insieme alla mamma Felicita, entrambi colpiti dal coronavirus, la vita di Chiambretti è cambiata. Lui ne è uscito, lei no. E oggi, dopo più di tre mesi, torna all'ospedale Mauriziano di Torino, per partecipare a una celebrazione laica dedicata alle vittime del Covid-19. Un modo per ricordare chi non c'è più e riabbracciare medici e infermieri. "Sono stati loro a contattarmi, gli angeli del pronto soccorso - spiega Chiambretti - non avrei potuto e voluto mancare. Quelle donne e quegli uomini sono la dimostrazione vivente di quanto sia assurdo tutto ciò che si racconta in giro sulla sanità pubblica". Ma su quei giorni terribili il conduttore preferisce non tornare: "Non amo rendere pubblico quello che è privato. Dietro quelle due settimane in ospedale ci sono la malattia, la morte di mia madre, il senso della vita che è cambiato, il ripensamento delle mie scelte professionali. È stata un'esperienza troppo personale, troppo dolorosa per farla diventare un fenomeno da baraccone". E, infatti, alla Mondadori che gli ha chiesto di scriverci su un libro, ha detto: "Voi siete pazzi".  Sui due mesi di quarantena forzata che ha vissuto il nostro Paese Chiambretti che posizione prende? Prima la salute o prima l'economia? "Beh, io sono di parte, visto quello che mi è successo. Per me le misure adottate erano sacrosante, anzi, le avrei persino prorogate. Forse c'è stata un po' di confusione nella comunicazione fra il governo, la Protezione civile e i cittadini, ma è un problema che in parte giustifico. Una situazione come quella che si è creata era talmente inedita che ha reso impreparati persino i professionisti". E la ripartenza? " "lenta, ma era prevedibile. L'importante è andare avanti, anche di poco. Certo, la strada sarà molto dura, le previsioni per l'autunno parlano di nove milioni di disoccupati. Sono cifre da dopoguerra. Ma io voglio pensare positivo, il pessimismo cosmico non ha mai aiutato nessuno".

  • Temptation, uno dei fidanzati scatenato: ecco cosa è successo
    Spettacolo
    notizie.it

    Temptation, uno dei fidanzati scatenato: ecco cosa è successo

    Tra i protagonisti di Temptation Island vi sono l'ex calciatore della Fiorentina Lorenzo Amoruso e l'ex Miss Italia Manila Nazzaro.

  • Thyssen, uno dei due manager è in carcere in Germania
    Notizie
    Adnkronos

    Thyssen, uno dei due manager è in carcere in Germania

    Uno dei due manager tedeschi della ThyssenKrupp condannati dalla giustizia italiana è in carcere in Germania. La notizia arriva dai media tedeschi, che avrebbero ricevuto la notizia dalla procuratrice di Essen, Annette Milk. Lo rende noto il direttore di 'Sicurezza e Lavoro', Massimiliano Quirico che lo scorso 26 giugno con la sindaca di Torino, Chiara Appendino, aveva accompagnato una delegazione di familiari delle sette vittime a Palazzo Chigi per incontrare il premier Conte e il ministro della Giustizia, Bonafede dopo la notizia che ai due manager è stata concessa l'ammissione al lavoro esterno. Ancora non si sa, sottolinea Quirico, se si tratti di Harald Espenhahn o Gerald Priegnitz ma, precisa, entrambi devono scontare una condanna a cinque anni di carcere per il rogo alla ThyssenKrupp di Torino del 6 dicembre 2007, in cui morirono, appunto, i sette operai. "Era ora - commenta Quirico - che si ponesse fine, o almeno si iniziasse a porre fine a una situazione davvero paradossale. A quattro anni di distanza dalla sentenza definitiva della Cassazione, uno dei manager tedeschi inizia a scontare la pena, pur con una durata inferiore rispetto a quanto stabilito dalla giustizia italiana e con il privilegio della semi-libertà immediata. Attendiamo la seconda incarcerazione per scrivere la parola fine a una delle più tristi vicende giudiziarie che hanno riguardato le morti sul lavoro in Italia".

  • Incidente mortale a Gatteo a Mare: deceduti papà e figlia
    Stile di vita
    notizie.it

    Incidente mortale a Gatteo a Mare: deceduti papà e figlia

    Padre e figlia sono morti sul colpo in seguito ad un grave incidente stradale che ha avuto luogo nel tardo pomeriggio a Gatteo a Mare, nel Cesenate

  • Ex Juve Fabian O'Neill ricoverato per cirrosi epatica: condizioni gravi
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Ex Juve Fabian O'Neill ricoverato per cirrosi epatica: condizioni gravi

    Fabian O'Neill, ex calciatore di Juventus, Perugia e Cagliari, è in gravi condizioni di salute. Il 46enne uruguaiano è stato ricoverato d'urgenza per cirrosi epatica. L'ex nazionale della "Celeste", che combatte da tempo la battaglia contro l'abuso di alcol, proseguirà il recupero nella sua casa di Paso los Toros. Nonostante O'Neill abbia reagito bene al trattamento intensivo, la stampa locale scrive di “situazione complicata”.

  • Kledi Kadiu: "Addio a Roma alla Kledi Dance, estate di stage sold out"
    Notizie
    Adnkronos

    Kledi Kadiu: "Addio a Roma alla Kledi Dance, estate di stage sold out"

    Lascia la Kledi Dance romana Kledi Kadiu e si dedica, questa estate, a tenersi in forma con stage e workshop in tutta Italia. Lo aveva annunciato, commosso, sulla sua pagina ufficiale, ringraziando e salutando i colleghi e gli allievi di quella che per lui è stata per anni la sua città di adozione. “A Roma è nata la mia carriera, prima come ballerino e poi come insegnante -ha scritto - Ho aperto la Kledi Dance credendo fermamente in questo progetto. Da anni mi sono trasferito a Rimini con la mia famiglia, una scelta ponderata. Ma purtroppo non ho la possibilità di seguire la scuola come vorrei".  "Sono triste - ha aggiunto -ma nel contempo felice di aver aiutato e sostenuto tanti ragazzi e ragazze ad intraprendere un percorso bellissimo”. E all’Adnkronos, il danzatore e maestro, ‘scoperto’ da Amici, ha poi confessato: “Non posso nascondere che lascio Roma a malincuore, ma orgoglioso di aver avuto in questi 17 anni migliaia di allievi che ho instradato verso la professione. Naturalmente la Kledi Dance non scomparirà. E’ attiva a Desenzano, Treviso, Lecce, Crotone”.  E sulla pandemia che ha fermato in questi ultimi mesi lo spettacolo dal vivo e chiuso numerose scuole di danza, ha poi aggiunto Kledi Kadiu: “sono ottimista. Il covid -19 non fermerà la danza e soprattutto la voglia di stare insieme. Luglio sarà un mese di stage. Da Macerata a Ravenna, da Riccione a Osimo, da Treviso a Maratea, in quest’ultima città accanto ad Ambeta e Alessandro Macario, naturalmente nel rispetto delle norme di sicurezza. Si può e si deve ricominciare – ha proseguito Kledi Kadiu- Lavoreremo all’interno dei Palazzetti dello Sport, al massimo 30 ragazzi, con la ‘distanza’ assicurata che potrà raggiungere anche tre i metri”.

  • Premio Strega, vince per la seconda volta Sandro Veronesi
    Spettacolo
    Adnkronos

    Premio Strega, vince per la seconda volta Sandro Veronesi

    E' Sandro Veronesi il vincitore del Premio Strega 2020, giunto alla LXXIV edizione. Lo scrittore ha conquistato 200 voti dei 605 votanti con il romanzo 'Il colibrì' (La Nave di Teseo). La proclamazione è stata annunciata dal presidente della giuria, Antonio Scurati, vincitore dell'edizione 2019 con 'M. Il figlio del secolo' (Bompiani), al termine dello scrutinio che si è tenuto questa sera al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma. "Mi auguro che l'anno prossimo, per la serata finale, Villa Giulia torni ad animarsi di quella folle vociante, sudante ed anche eccitata ed esaltata che è poi la cifra del Premio Strega" ha detto il presidente della giuria, facendo riferimento alle misure restrittive a cause dell'emergenza sanitaria da coronavirus che hanno permesso solo a un centinaio di ospiti di essere presenti rispetto al migliaio di partecipanti delle passate edizioni.  Per Veronesi, che era dato come superfavorito, è il secondo trionfo allo Strega: aveva già vinto 14 anni fa, nel 2006, con 'Caos calmo' (Bompiani). Prima di Veronesi solo un altro scrittore è stato incoronato vincitore due volte: Paolo Volponi nel 1965, con 'La macchina mondiale', e nel 1991, con 'La strada per Roma'. Anche un altro scrittore, Carlo Cassola, già vincitore con 'La ragazza di Bube' nel 1960, aveva tentato di bissare lo Strega ma non ci riuscì: avvenne nel 1971 con 'Paura e tristezza', ma il vincitore, in quell'occasione, fu Raffaello Brignetti con 'La spiaggia d'oro'. "Tenere la posizione significa non arrendersi, il colibrì infatti è il simbolo dei guerrieri, di tutti coloro che non mollano mai", ha detto Sandro Veronesi parlando del suo romanzo durante la cerimonia con i sei finalisti, che è stata trasmessa in diretta su Raitre con la conduzione di Giorgio Zanchini. E come di consueto, il vincitore ha brindato bevendo alla bottiglia del Liquore Strega, storico sponsor del Premio. Ha conquistato il secondo posto della sestina Gianrico Carofiglio con 'La misura del tempo' (Einaudi) con 132 voti; al terzo Valeria Parrella con 'Almarina' (Einaudi), con 86 voti; al quarto Gian Arturo Ferrari con 'Ragazzo italiano' (Feltrinelli), con 70 voti; al quinto Daniele Mencarelli con 'Tutto chiede salvezza' (Mondadori), con 67 voti; al sesto Jonathan Bazzi con 'Febbre' (Fandango Libri), con 50 voti. Su 660 aventi diritto, hanno espresso preferenze in 605 votanti. Dopo 21 anni, in finale allo Strega è arrivata una sestina invece della tradizionale cinquina per effetto della tutela dei piccoli editori contenuta nel regolamento. Non è la prima volta che giunge in finale una sestina: era accaduto per un ex aequo al quinto posto della prima votazione nel 1953, 1960, 1961, 1963, 1979, 1986 e 1999.  Rispettando le attuali prescrizioni governative in materia di distanziamento fisico, la serata finale non si è potuta svolgere alla presenza del pubblico consueto, composto dall'ampia giuria del premio e dagli altrettanto numerosi appassionati che ogni anno intervengono a Villa Giulia. Questo ha consentito di svolgere lo scrutinio dei voti di nuovo sulla balconata del Ninfeo, come nelle dieci edizioni svolte a partire dal 1953, il primo anno in cui lo Strega è stato assegnato nella cornice del Museo Etrusco. Le interviste televisive agli autori hanno avuto luogo sotto la cosiddetta Loggia dell'Ammannati. La giuria è composta da 400 Amici della domenica, 200 votanti all'estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura, 40 lettori forti selezionati da 20 librerie indipendenti e 20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura (15 i circoli coordinati dalle Biblioteche di Roma), per un totale di 660 aventi diritto. Fra i nuovi Amici della domenica entrati quest’anno nella giuria del premio, gli scrittori Benedetta Cibrario e Alberto Rollo, finalisti rispettivamente nelle edizioni 2019 e 2017, lo storico e presidente della casa editrice Einaudi Walter Barberis, l'italianista Marco Bazzocchi,il direttore di Rai Uno Stefano Coletta, l'amministratore delegato di Marsilio Editori Luca De Michelis, il giornalista e portavoce del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Gianluca Lioni, la presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri, la presidente della Roma Lazio Film Commission Cristina Priarone, la giornalista e conduttrice radiofonica Alessandra Tedesco, lo storico dell'arte Vincenzo Trione. "La serata finale di questa edizione dello Strega, ma innanzi tutto il lavoro svolto in questi mesi dagli autori - e non mi riferisco solo ai finalisti, ma a tutti i partecipanti allo Strega di quest'anno, che generosamente si sono resi disponibili a tanti incontri online con i votanti e con gli studenti e che stasera desidero ringraziare - hanno dimostrato quanto in questo momento siano importanti gli spunti di riflessione e le emozioni offerte dei libri, per afferrare il significato profondo del passaggio che stiamo attraversando e per recuperare i valori da cui ripartire e su cui costruire una comunità più coesa", ha dichiarato Giovanni Solimine, presidente della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, che promuove il premio. "Siamo molto orgogliosi dell'edizione di quest'anno del Premio Strega - sottolinea a questo proposito Giuseppe D'Avino, presidente di Strega Alberti, storico sponsor fin dalla fondazione - Solo fino a qualche settimana fa non speravamo di poter allestire la finale al Museo Etrusco di Villa Giulia, e invece, anche se in forma ridotta e con tutte le precauzioni del caso, siamo riusciti a farlo. In qualche modo la situazione ricorda le primissime edizioni del premio: oggi come allora, dopo un periodo difficilissimo, un segnale di riscatto che viene dalla cultura e dalle imprese". "La nostra partnership con il Premio Strega va avanti ormai da diversi anni. Siamo oggi più che mai convinti del nostro sostegno, in particolare a una serie di iniziative per i giovani, ne è un esempio il Premio speciale Bper Banca ai finalisti dello Strega, a ciascuno dei quali va, per il terzo anno consecutivo, una scultura realizzata da un giovane artista vincitore di un concorso fra tutte le Accademie statali di Belle Arti italiane - ha dichiarato Stefano Rossetti, vice direttore generale vicario di Bper Banca - Ci hanno chiamato 'La banca che sa leggere', con riferimento in particolare alle numerose iniziative avviate e sostenute da Bper Banca in ambito culturale in molte parti d’Italia, a partire dal ciclo ormai decennale di 'Incontri con l'autore', che negli ultimi mesi si sono tradotti in una nuova modalità social, indotta dalla esigenza di distanziamento sociale, ma subito apprezzata da un vasto pubblico - spiega Rossetti - Tra l'altro, proprio grazie alla Fondazione Bellonci e al suo direttore Stefano Petrocchi, che li ha condotti, abbiamo realizzato sulla nostra piattaforma, nelle scorse settimane, quattro appuntamenti domenicali in streaming con tutti i dodici autori selezionati per lo Strega 2020". Nel corso della serata Stefano Rossetti, vicedirettore generale vicario di Bper Banca, ha consegnato agli autori finalisti un riconoscimento speciale. Si tratta della scultura della giovane artista dell'Accademia di Belle Arti di Roma Sofia Felice, ispirata alla caratteristica 'S' del logo Strega, replicata per l'occasione in sei esemplari. L'opera è stata realizzata e selezionata grazie a un concorso di idee indetto dall’istituto di credito rivolto alle venti Accademie statali italiane di Belle Arti per la realizzazione di una scultura ispirata al mestiere di scrivere e all’importanza della promozione della lettura. Il vincitore Sandro Veronesi farà ora tappa in diverse località italiane particolarmente attive sul territorio nella promozione della lettura e che collaborano da anni con il Premio. Sarà ospite a: Il libro possibile, Polignano (9 luglio), Festival Armonia del Salento, Alessano (dal 10 al 12 luglio, un weekend dedicato ai dodici candidati del Premio); Come il vento nel mare, Cori (13 luglio); Festival Letteratura, Salerno (18 luglio); Una montagna di libri, Cortina d’Ampezzo (6/7 agosto), BeneventoCittà Spettacolo, dal 24 al 30 agosto, che martedì 25 ospiterà anche il vincitore del Premio Strega Giovani Daniele Mencarelli; La città dei lettori, Firenze (28 agosto, una giornata dedicata al Premio Strega, Premio Strega Giovani e Premio Strega Ragazze e Ragazzi); UlisseFest, Rimini(29 agosto). L’immagine che accompagna la LXXIV edizione del Premio Strega quest’anno è stata realizzata da Emiliano Ponzi, tra i più importanti disegnatori contemporanei, che ha immaginato, pur in continuità con l’urna disegnata da Mino Maccari nel 1947, una nuova Strega e un diverso rapporto di equilibrio con la Musa. L'illustrazione s'inserisce nel solco di un progetto inaugurato in occasione della settantesima edizione da Manuele Fior e proseguito da Franco Matticchio, Riccardo Guasco e Alessandro Baronciani. Durante la cerimonia finale dello Strega è stato ricordato anche Andrea Camilleri, "un grande maestro della letteratura". Nella diretta televisiva su Raitre, Giorgio Zanchini ha presentato un breve omaggio dedicato al padre del commissario Montalbano, a quasi un anno dalla sua scomparsa (17 luglio del 2019). Nel filmato Camilleri pronuncia questa frase: "Mi è venuta una curiosità immensa: intuire cosa sia l'eternità, quell'eternità che ormai sento così vicina a me". IL LIBRO - Il colibrì è tra gli uccelli più piccoli al mondo; ha la capacità di rimanere quasi immobile, a mezz'aria, grazie a un frenetico e rapidissimo battito alare (dai 12 agli 80 battiti al secondo). La sua apparente immobilità è frutto piuttosto di un lavoro vorticoso, che gli consente anche, oltre alla stasi assoluta, prodezze di volo inimmaginabili per altri uccelli come volare all'indietro... Marco Carrera, il protagonista, è il colibrì. La sua è una vita di perdite e di dolore; il suo passato sembra trascinarlo sempre più a fondo come un mulinello d'acqua. Eppure Marco Carrera non precipita: il suo è un movimento frenetico per rimanere saldo, fermo e, anzi, risalire, capace di straordinarie acrobazie esistenziali. Marco Carrera è - come il Pietro Paladini di 'Caos Calmo' - un personaggio talmente vivo e palpitante che è destinato a diventare compagno di viaggio nella vita del lettore. E, intorno a Marco Carrera, Veronesi costruisce un mondo intero, una galleria di personaggi indimenticabili, un'architettura romanzesca perfetta come i meccanismi di un orologio, che si muove tra i primi anni '70 e il nostro futuro prossimo - nel quale, proprio grazie allo sforzo del colibrì, splenderà l'Uomo Nuovo. LA DEDICA - "Dedico questo premio alla mia famiglia, ai miei figli, a mia moglie, ai miei fratelli, ai miei amici, che mi hanno sostenuto e che hanno votato il libro, al mio editore, Elisabetta Sgarbi, e anche a Umberto Eco, che è stato generoso, fondando la casa editrice La Nave di Teseo" ha detto Sandro Veronesi. Su Twitter il regista Giovanni Veronesi, con ironia tutta toscana, ha così commentato la vittoria: "Immi' fratello ha vinto du vorteeeeeeeeeeeee".

  • Covid, positiva lavoratrice di un bar in provincia di Napoli
    Notizie
    notizie.it

    Covid, positiva lavoratrice di un bar in provincia di Napoli

    Una barista di Roccarainola, nel napoletano, è risultata positiva al coronavirus. Le autorità anno disposto la chiusura del locale dove lavorava.

  • Per il Fisco nullatenente, GdF gli sequestra beni per 4 milioni di euro
    Notizie
    Adnkronos

    Per il Fisco nullatenente, GdF gli sequestra beni per 4 milioni di euro

    La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della Procura salernitana, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente nei confronti di un imprenditore battipagliese, per i reati di omessa o infedele presentazione delle dichiarazioni dei redditi e ai fini dell’Iva. Il provvedimento cautelare, emesso dal gip del Tribunale di Salerno, scaturisce da una verifica fiscale eseguita dai finanzieri della Tenenza di Battipaglia nei confronti di una società operante nel settore tessile che, negli anni dal 2014 al 2018, ha sottratto a tassazione una base imponibile di circa 10 milioni di euro. Le successive attività investigative hanno permesso di rilevare che il vero artefice della frode fiscale era un imprenditore battipagliese, il quale amministrava di fatto la società pur senza ricoprire ufficialmente alcun incarico, tanto che al Fisco risultava essere un cittadino "nullatenente".L’esame della documentazione acquisita durante l’ispezione e l’incrocio delle banche dati in uso alle Fiamme Gialle hanno portato a sviluppare ulteriormente il controllo fiscale, ricostruendo tutti gli interessi economici ed il reale profilo finanziario dell’imprenditore che, avvalendosi di diversi "prestanome", gestiva, senza figurare in alcun modo, un patrimonio immobiliare complessivamente costituito da due ville, undici appartamenti, tre locali commerciali e dalla proprietà di ben 13 società commerciali.  Nel corso delle perquisizioni le Fiamme Gialle hanno inoltre accertato che l’indagato è nei fatti il titolare anche di una nota galleria d'arte di Battipaglia, senza ricoprire, neppure in questo caso, alcun ruolo nella compagine societaria. Per garantire il pagamento del debito maturato nei confronti dell’Erario, quantificato in più di 5 milioni di euro dopo l’intervento della Guardia di Finanza, sono stati così sottoposti a sequestro beni per un valore di circa 4 milioni di euro, costituiti dall’intero patrimonio immobiliare e societario, dalle disponibilità finanziarie e da tre autoveicoli.