Vincenzo Mollica va in pensione: addio alla Rai e a Sanremo

Vincenzo Mollica

Lo storico inviato del Tg1, Vincenzo Mollica, andrà in pensione il 27 gennaio 2020 a poche settimane dall’inizio del Festival di Sanremo.

Vincenzo Mollica in pensione e la richiesta di Fiorello

Vincenzo Mollica non era solo l’inviato della Rai della sezione spettacoli ma era anche la colonna portante del Festival di Sanremo. La sua era una presenza costante in quella che è una delle manifestazioni più importanti della penisola.

All’età di 66 anni Vincenzo Mollica ha ufficializzato la scelta di andare in pensione. Il giornalista è da anni affetto da vari problemi di salute: cecità, morbo di Parkinson e diabete. Tanti motivi per essere triste, ma Mollica non sa assolutamente cosa sia la depressione: è sempre di buon umore. La cultura lo fa stare bene.

LEGGI ANCHE: 10 anni senza Mike Bongiorno, l'omaggio della Rai

L’annuncio del pensionamento qualche settimana prima del Festival di Sanremo, che si terrà a febbraio come ogni anno, ha sconvolto la maggior parte della scena italiana, in particolar modo Fiorello. Il cantante è rimasto tremendamente dispiaciuto quando ha appreso della notizia del pensionamento. I due uomini della televisione sono molto amici, infatti Fiorello ha affermato che il Festival di Sanremo non può cominciare senza il “mitico balconcino” di Vincenzo. Sul suo account di Instagram chiede: “E’ possibile creare un contratto di consulenza esterna?” affinché Mollica possa continuare a lavorare, seppur in pensione.

Sono tanti i personaggi dello spettacolo che condividono la proposta di Fiorello, come Gigi D’Alessio. Sicuramente l’azienda troverà un modo per permettere al giornalista di essere presente all’Ariston a febbraio del prossimo anno, pronto per l’inizio della nuova edizione del Festival.

VIDEO - Dopo 45 anni Platinette lascia la tv