Vinicio Capossela e Young Signorino collaborano insieme: i dettagli

vinicio capossela young signorino

Vinicio Capossela presenterà presto il suo nuovo progetto denominato +Peste, brano nato da una collaborazione del tutto inaspettata tra il cantautore avellinese e Young Signorino. Quest’ultimo è uno degli artisti più controversi dell’ultimo anno, provocatorio ed enigmatico allo stesso tempo. La peste, una delle canzoni che fanno parte nell’ultimo disco di Capossela dal titolo Ballate per uomini e bestie, è stata di fatto rivisitata da Signorino insieme al suo produttore FiloQ.

Capossela-Signorino: l’inedito duo

Il risultato è una traccia rinnovata, che rispetto a quella originale di Vinicio conserva solo alcune voci. Tutto il resto è stato riscritto e riprodotto ad hoc, così da amplificare la narrazione del brano in un dialogo a due voci che denuncia la diffusione della peste digitale. L’idea, nata da un fecondo incontro tra Capossela e Signorino allo Sponz Fest 2019, è accompagnata da un videoclip diretto da Daniele Martinis.

“La peste dell’odio per me ha in musica il suono dell’autotune, della trap dei nativi digitali. Volevo contaminare con questo suono il tema e lo svolgimento. Così ho cercato l’artista che più stimo nella blogosfera della rete contemporanea”. Così ha spiegato Vinicio Capossela parlando del “giovin signore Young Signorino”. A lui ha pertanto deciso di affidare il pezzo per aggiungerci di suo altra peste, lasciando al rapper totale libertà. “Signorino è di una purezza disarmante. Un purissimo figlio di Satana […]. È l’ultimo dei dadaisti” lo ha definito ancora il sopraffino cantautore polistrumentista.