Vino: arriva la XXIX edizione dell'Annuario di Luca Maroni

·4 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 dic. (Adnkronos/Labitalia) – “Anche quest’anno, degustare oltre 8.000 vini di oltre 1.200 produttori italiani è stato uno stupendo festival sensoriale. Ho inspirato profumi di integrità olfattiva e ossidativa mirabili, che sarebbe stato un sogno ipotizzare fino a qualche tempo addietro”. Si apre così la prefazione alla XXIX edizione dell’'Annuario dei Migliori vini italiani 2022' scritto interamente da Luca Maroni, edito da Sens Editore, e presentato negli spazi del ristorante Settimo Roman Cuisine & Terrace, situato all’ultimo piano del lussuoso Sofitel Rome Villa Borghese divenuto partner.

Infatti, il comune amore per la bellezza e per la cultura, l’attenzione per il dettaglio e per il gusto, rappresentano esempi di una vicinanza di pensiero che ha dato il via al sodalizio tra Luca Maroni e Francesca Romana Maroni, Ceo di Sens Eventi, con la struttura capitolina, che inizia in questa occasione e proseguirà anche nei prossimi eventi in programma. Primo fra tutti, l’appuntamento con 'I Migliori vini italiani Roma 2022' che si svolgerà dal 10 al 13 febbraio al Salone delle Fontane dell’Eur. Tra i protagonisti dell’evento ci sarà, infatti, anche lo chef Giuseppe D’Alessio che darà vita, attraverso i suoi piatti, a coinvolgenti momenti di approfondimento sul corretto abbinamento tra cibo e vino.

Un'edizione, quella di quest'anno, dell'Annuario che profuma di rinascita, riaccendendo i riflettori sull’eccellenza vitivinicola italiana, amata e ammirata in tutto il mondo per la sua varietà e la sua alta espressione qualitativa. L’Annuario, infatti, rappresenta un valido strumento di informazione per tutti i lettori che possono essere esperti del settore o semplici appassionati. Tra le sue pagine, ben 952, sono narrati in un linguaggio semplice ma puntuale, i migliori vini del nostro paese, suddivisi per regione e valutati da Maroni secondo un metodo di degustazione basato sul principio logico che “la qualità del vino è la piacevolezza del suo sapore”: 8.123 i vini presi in esame all’interno del volume che racchiude anche 32.492 valutazioni degustative, oltre 30 pagine di statistiche e graduatorie e ben 670 etichette a colori.

Per ogni vino incluso nell’Annuario è espresso, oltre all’annata di vendemmia, alle informazioni e ai cenni storici sull’azienda produttrice, al giorno della degustazione e alla descrizione delle percezioni rilevate all’assaggio, anche il punteggio in centesimi e la valutazione di consistenza, equilibro e integrità. E' anche edita la versione pocket dell’Annuario, con ben 400 pagine, 40mila valutazioni e oltre 800 commenti conclusivi di Luca Maroni sulla produzione complessiva delle aziende vitivinicole. Si tratta dell’unica guida dedicata al vino in formato realmente tascabile che comprende un vasto numero di etichette (oltre 11.000) provenienti da circa 1.800 aziende sparse per il territorio italiano.

Ma non è tutto. Maroni, una delle firme più autorevoli dell’enologia italiana, ha dato alle stampe anche il volume 'I primi vini italiani per vitigno e tipologia'. Si tratta di una rassegna, di immediata e facilissima consultazione, dei primi vini italiani per vitigno e tipologia dei 10mila degustati quest’anno e realizzati dai circa 1.300 produttori testati dall’autore: 240 vini che per il loro livello di consistenza, equilibrio e integrità analitico sensoriale rappresentano la massima espressione qualitativa del relativo vitigno compositivo (autoctono o internazionale) e/o della relativa tipologia.

Nel corso dell’evento sono, inoltre, stati presentati i 500 vini 'The Best of The Best', racchiusi nella guida 'I Migliori dei Migliori vini italiani', selezionati per ogni tipologia (rossi, bianchi, rosati, dolci e spumanti) secondo il Metodo di degustazione di Luca Maroni. Un 'bignami', dunque, dell’eccellenza enologica del nostro paese. Al suo interno sono riportate le valutazioni in centesimi dei primi tre classificati per ogni categoria affiancati dalle 37 aziende Top che hanno cioè conseguito, con almeno un’etichetta, il massimo punteggio raggiungibile nell’Annuario: 99. Novità assoluta dell’anno sono le due nuove pubblicazioni frutto della dedizione e dell’attento lavoro di ricerca di Maroni, di concerto con la Sens Srl, per i vitigni autoctoni d’eccellenza: 'I Migliori Sauvignon 2022' e 'I Migliori Primitivo 2022'. Due collane, annunciate in occasione di 'Vendemmiata Romana' che si è svolta a settembre all’Orto Botanico di Roma, che racchiudono una selezione di circa 200 vini dedicate a questi due monovitigni, rispettivamente a bacca bianca e a bacca rossa, di assoluto pregio e fascino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli