Vino, assegnati nel Vicentino i premi del “Durello and Friends”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 nov. (askanews) - Sono andati a Sissi Baratella, (Giornalista Durello 2022), Corinna Gianesini (Ambasciatore Durello 2022), allo chef Claudio Burato dell'Hosteria del Durello di Verona (Ristoratore Durello 2022) e agli chef Walter Smittarello e Paola Fabris dell'Antica Osteria al Castello di Vicenza (Ristoratore Durello 2022), i premi della ventesima edizione di "Durello and Friends", la manifestazione dedicata all'uva autoctona Durella, simbolo della spumantistica berico-scaligera, che si è chiusa ieri sera nella splendida cornice di Villa Cordellina a Montecchio Maggiore, nel Vicentino.

Il premio è suddiviso in tre sezioni: una a respiro più giornalistico e dedicata alla scrittura e due di taglio più divulgativo, di cui una dedicata al ristoratore che meglio ha saputo nell'anno favorire il consumo del Lessini Durello, e un'altra dedicata all'Ambasciatore Durello, cioè a quella persona che con la sua attività professionale ha avuto un ruolo chiave nella diffusione dei valori della Lessina e del Durello in particolare. Il premio consiste in una Magnum di Durello millesimato 2016 decorata a mano su vetro con foglia d'oro, e "nasce dalla volontà del Consorzio di Tutela del Lessini Durello di premiare i servizi giornalistici (carta, radio-tv, nuovi media) e le personalità che nel corso dell'anno si sono distinte nell'evidenziare i tratti salienti della Lessinia e delle sue produzioni, in primis dello spumante simbolo di questo comprensorio produttivo".

L'enologa e giornalista specializzata Baratella ha ottenuto il riconoscimento per "aver saputo raccontare il Lessini Durello, la sua storia e il suo crescente successo (...) accompagnando il pubblico all'intero del mondo del vino con uno stile elegante e riconoscibile". Per la sommelier e comunicatrice del vino Gianesini (responsabile per il Veneto della Guida Slow Wine) il premio è stato invece dato perché "svolge un ruolo determinante nell'ambito della divulgazione dei valori territoriali della doc del Lessini Durello nel corso della sua attività organizzativa e divulgativa", e "ha saputo avvicinare consumatori esperti e neofiti illustrando loro le ricchezze enologiche nate sulle colline tra Verona e Vicenza". Infine, ai ristoratori è stato riconosciuto l'impegno verso la cucina di territorio e nella promozione delle bollicine della Denominazione.