Vino: 'Bordeaux en primeurs 2021' in scena a Verona con Crus et Domaines de France

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Verona, 5 mag. (Adnkronos/Labitalia) – Con Crus et Domaines de France, Verona torna ad essere per un giorno la 'Place de Bordeaux' per la degustazione en-primeur dei grandi rossi d’Oltralpe. Oggi è approdato infatti per la seconda volta in Italia, grazie al marchio di Famille Helfrich, l’evento che ogni primavera anima i più grandi châteaux della città francese che aprono le loro porte ad acquirenti, importatori, rivenditori e altri esperti del mondo del vino per far degustare i campioni dell'ultima annata, estratti direttamente dalle barrique.

Nella Villa Ca’ Vendri, alle porte di Verona, esperti, critici e addetti del settore hanno potuto degustare una panoramica, per un totale di oltre 100 etichette, dei più vocati terroir: dal Grand Cru Saint-Emilion a Pomerol; da Haut-Médoc a Sauterns e ancora Margaux, Moulis, Saint-Julien, Pauillac, Saint Estèphe e Pessac Leognan. Tra gli Châteaux più prestigiosi in degustazione vi erano, solo per citarne alcuni: Pape Clement Pessac Leognan, Branaire Ducru Saint Julien, Chasse Spleen Moulis, Cos Labory Pauillac, Clos Haut Peyraguey Sauternes.

Dopo il successo del 2021, Crus et Domaines de France ha deciso di riportare in Italia l’esclusivo evento: accesso solo su invito e riservato a un numero limitato di clienti ed esperti così come, da sempre, è selezionatissimo l’accesso alla Place de Bordeaux.

A guidare le masterclass di uno degli appuntamenti più attesi al mondo sono stati Luca Gardini, plurititolato wine critic, conosciuto come The WineKiller e fondatore di Gardininotes, e Gabriele Gorelli, il primo italiano a conquistare il prestigioso titolo di Master of Wine. Le esclusive degustazioni guidate da Luca Gardini hanno proposto una selezione di annate e denominazioni diverse che ha visto tra le etichette: Clos Beauregard Pomerol 2014, Château du Tertre Margaux 2016, Château La Fortune Margaux 2018, Château Phélan Ségur Saint Estèphe 2021, Château Latour Martillac Pessac Leognan 2021, Bastor Lamontagne Sauternes 2013.

Gabriele Gorelli ha condotto inoltre due verticali delle annate 2009, 2019, 2021 di Château Figeac con la partecipazione di Blandine de Brier Manoncourt, esponente della famiglia proprietaria di questa prestigiosa realtà dal 1892.

Famille Helfrich – realtà fondata e condotta dal vigneron Joseph Helfrich – si dedica ai prestigiosi vini di Bordeaux dove possiede più di 701 ettari e, con il marchio Crus et Domaines de France fondato nel 2007, è anche uno degli autorevoli négociants che presidiano la Place di Bordeaux con la vendita ‘en primeur’. Tra i vini di Bordeaux prodotti da Joseph Helfrich esportati in Italia vi sono quelli firmati Clos Beauregard e Château Cantin. Alla lungimiranza del viticoltore alsaziano e a Crus et Domaines de France si deve la riconferma in Italia di un evento senza eguali al mondo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli