Vino: da Marchesi Incisa della Rocchetta bottiglia in sostegno Royal Opera House

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Torino, 20 mag. (Labitalia) – La cantina dei Marchesi Incisa della Rocchetta del Piemonte e i suoi proprietari, Francesca Massone e Filiberto Massone Incisa della Rocchetta, lancia un'etichetta, il Sant'Emiliano Barbera d'Asti, in edizione limitata per commemorare la partnership tra la cantina e la Royal Opera House, a sostegno della Royal Opera House Recovery Campaign. "Siamo orgogliosi di supportare i nostri partner e aiutare la Royal Opera House a tornare a spettacoli dal vivo con piu’ successo che mai", spiega una nota della cantina piemontese che si trova nel cuore del piccolo paese di Rocchetta Tanaro, un territorio famoso per la produzione di alcuni dei migliori vini Barbera d'Italia. Celebrando il colore rosso e oro delle tende del palco della Royal Opera House di Londra, quest’etichetta in Edizione Limitata mette in evidenza l’opera d'arte creata nel 2020 da Ashley Dean, First Artist del Royal Ballet. Per ogni bottiglia venduta, la cantina donerà il 33% del prezzo netto alla Royal Opera House Covent Garden Foundation, un ente di beneficenza registrato (numero 211775). L’etichetta Edizione Limitata sarà prodotta in 1.000 bottiglie Magnum e 1.000 scatole da sei bottiglie ciascuna. Il vino sarà venduto tramite il sito www.marchesiincisawines.it.

Alla guida della cantina Marchesi Incisa della Rocchetta attualmente si trovano le nuove generazioni Filiberto e Francesca con l'aiuto di Donato Lanati, enologo e wine-maker. Francesca descrive così la partnership con la Royal Opera House: "I progetti di impatto sociale non sono nuovi per la nostra famiglia. All'inizio del 1900 la nostra bisnonna, la Marchesa Eleonora Incisa della Rocchetta, creò nel nostro paese una scuola di ricamo in modo che le ragazze potessero imparare un mestiere e ottenere una certa indipendenza. Il lavoro prodotto era di così alta qualità che è stato esportato a livello internazionale in alcune case molto prestigiose”. Francesca ritiene che la partnership con la Royal Opera House sia la perfetta continuazione di questa lunga tradizione familiare in un momento in cui una mano dovrebbe essere estesa al mondo delle arti. "Quando, all'inizio della pandemia nel marzo 2020, stavamo parlando con il nostro caro amico, cliente abituale ed ex ballerino del Royal Ballet, Ross MacGibbon, ho avvertito la necessità di fare qualcosa per le Arti e gli Artisti. Dopotutto, non vogliamo solo produrre una buona bottiglia di vino. Vogliamo produrre un vino che crei un'esperienza unica. Un vino con una missione".

Da quando la pandemia globale ha interrotto le attività dei teatri, la Royal Opera House ha continuato a riunire gli artisti più straordinari del mondo e ha curato il programma #OurHouseToYourHouse composto da nove concerti dal vivo (sei per l'opera, due per balletto e due gala), 38 produzioni in streaming e una suite di contenuti online che è stata vista oltre 15 milioni di volte in 183 paesi. La Royal Opera House continua il suo programma #OurHouseToYourHouse quest'anno, portando al pubblico il meglio della Roh attraverso una serie di spettacoli correlati, anteprime del venerdì e punti salienti culturali in collaborazione con BBC, Sky Arts e Netflix. Per ogni bottiglia venduta dell’ Edizione Limitata, la cantina dei Marchesi Incisa della Rocchetta del Piemonte Italia donerà il 33% del prezzo netto a sostegno della Royal Opera House Recovery Campaign.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli