Vino e sostenibilità: accordo tra Consorzio Morellino e Bmc

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 feb. (askanews) - Il vino e le due ruote diventano sempre più un binomio inscindibile, all'insegna di un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. È con questo spirito che oggi, nella sede del Consorzio Morellino di Scansano, è stata siglata l'inedita partnership tra il Consorzio di Tutela Morellino di Scansano e BMC, azienda svizzera leader a livello mondiale nella produzione di biciclette ed e-bike.

L'ufficializzazione della nuova collaborazione arriva a seguito di un lungo percorso di contatti avviati già da diversi mesi, che intendono qualificare e distinguere ancora di più gli obiettivi di promozione della denominazione e le collaborazioni sinergiche con i diversi partner. In un anno in cui vi sono buone prospettive di ripresa degli spostamenti e in cui attività come cicloturismo, enoturismo, sport all'aria aperta e turismo enologico potranno sviluppare sul lungo periodo diverse potenzialità a livello nazionale ed internazionale.

"L'accordo raggiunto - commenta Alessio Durazzi, direttore del Consorzio Morellino di Scansano - apre una prospettiva su scenari finora inesplorati da parte della nostra realtà, che si concretizzerà già nelle prossime settimane in progetti volti alla conoscenza della nostra eccellenza e della terra in cui nasce. La partnership con BMC - prosegue - si inquadra in un progetto più ampio volto a valorizzare e far conoscere le bellezze e le attrattive che il nostro territorio ha da offrire. Quando parliamo di Morellino di Scansano, infatti - conclude Durazzi - ci riferiamo anche a una storia, a una cultura e a un'etica produttiva che saranno sempre più amplificate dalla vicinanza del nostro Consorzio a un'azienda di riferimento nel campo della mobilità sostenibile, la quale condivide con noi i medesimi valori fondanti".

"La partnership con il Consorzio Morellino ha una doppia valenza per BMC, oltre a sviluppare il progetto di presenza sul territorio, già iniziato con l'HUB Saturnia Bike, manteniamo una tradizione, nata dal fondatore Andy Rihs, frutto del suo amore per il buon vino e le biciclette - aggiunge Orso Francardo, Sales Manager di BMC Italia - oltre alla soddisfazione di aver legato un'azienda svizzera ad un territorio unico, aprendo le porte ad una serie di iniziative future che valorizzeranno l'area della Maremma".