Viola (Isdd): Lamorgese ritiri circolari Salvini su richiedenti asilo

Pol/Bac

Roma, 13 feb. (askanews) - "Lanciamo, ancora una volta, un appello alla ministra Lamorgese affinché ritiri le circolari del suo predecessore al Viminale che impediscono ai richiedenti asilo di iscriversi all'anagrafe comunale. Lo facciamo anche sulla base di numerose sentenze che hanno ritenuto illegittime queste circolari. Senza certificato di residenza una persona non può iscriversi a scuola, stipulare un contratto di lavoro e di affitto, accedere alle politiche sociali e attive del lavoro, non può prendere la patente, aprire un conto bancario". Lo afferma Simona Viola, presidente dell'associazione di giuristi Italiastatodidiritto.

"Questo impedimento, naturalmente, genera situazioni di illegalità diffusa. Lo Stato - aggiunge - deve dare esecuzione alle sentenze dei giudici: tribunali di tutta Italia hanno interpretato allo stesso modo il primo decreto Salvini, affermando che chi sia in attesa di ricevere risposta sulla richiesta di asilo hai il diritto di iscriversi alla anagrafe dei comuni. Tuttavia nelle Prefetture e nei Comuni circolano ancora le circolari del Viminale che all'indomani della approvazione del decreto segnalavano il divieto di iscrizione. Una interpretazione del decreto non solo giuridicamente sbagliata, ma inutilmente crudele. Perché la Ministra Lamorgese non ritira le circolari interpretative sbagliate del suo predecessore e lascia che continuino a generare ambiguità e confusione negli uffici e presso i funzionari?".