Viola: "Non raggiungeremo l'immunità di gregge"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Photo by Alessandro Albert/Getty Images)
(Photo by Alessandro Albert/Getty Images)

Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova, è stata ospite di Lilli Gruber a "Otto e Mezzo" su La7 per parlare del delicato, quanto spinoso, tema delle vaccinazioni anti-Covid. L'esperta ne è convinta: "L'immunità di gregge non la raggiungeremo". Poi ha aggiunto: "Ma questo non è un problema". 

"Non la raggiungeremo perché abbiamo dei vaccini con una efficacia bassa, quindi per poter ottenere con questi vaccini l'immunità di gregge dovremmo vaccinare oltre il 100% della popolazione, e non è possibile - spiega Viola - Ma non è un problema questo: ci siamo tutti impuntati su questa immunità di gregge ma noi dobbiamo mettere in sicurezza le persone più fragili".

"Nel momento in cui i più fragili saranno messi in sicurezza, anche se il virus continuerà a circolare, anche se non saremo tutti vaccinati, anche se non saremo tutti protetti, non sarà un problema, perché sappiamo bene che nella maggior parte delle persone questo virus si supera tranquillamente. Solo in una piccola parte causa una malattia severa", ha aggiunto l'esperta. 

"Una volta che avremo vaccinato la larga parte della popolazione, soprattutto quella over 55, più tutti i pazienti fragili, noi davvero saremo fuori dal tunnel. Non sarà necessario pensare a una immunità di gregge che, proprio matematicamente, non è raggiungibile". 

GUARDA ANCHE - Figliuolo: "Entro settembre 80% vaccinati"