Violante Placido: "Sono stata bullizzata ed isolata. Nicolas Cage? Mi piaceva, ma lui preferiva mia madre"

HuffPost
Violante Placido

“Da piccola ho subito bullismo. I bambini possono essere maligni”. A confessarlo è Violante Placido, ospite di Caterina Balivo durante la trasmissione Vieni da me. L’attrice, figlia di Michele Placido, ha ricordato: “Ero andata negli Stati Uniti con mia madre. Siamo andate a Los Angeles, bellissimo, meraviglioso, però per una bambina di 11 anni cambiare scuola, stare lontana da mio padre, è stato un cambiamento molto forte”.

Un viaggio che ha lasciato in Viola”nte Placido un brutto ricordo, a causa degli atti di bullismo subiti dai suoi coetanei. “I bambini non sono stati accoglienti, anzi venivo messa in disparte. Io sono entrata in questa classe e le bambine già erano delle donnine, io ero naif e cascavo dalle nuvole”, ha detto l’attrice. L’artista ha aggiunto: “Ho subìto questo isolamento, e legavo con gli emarginati a scuola. Mi facevano dispetti, i bambini possono essere maligni. Durante le vacanze di Natale non volevo più tornare, l’ho detto a mia madre e sono rimasta in Italia”.

Poi Violante Placido ha confessato di aver avuto un debole per Nicolas Cage che però, a sua volta, ammirava sua madre, l’attrice Simonetta Stefanelli. “Da bambina l’ho visto in Stregato dalla luna e mi piaceva da morire. Mentre lui a sua volta aveva un debole per mia madre. Me lo ha detto mentre stavamo girando Ghost Rider in Romania: un giorno finiamo di girare alle 4 di notte e lui mi invita a mangiare delle uova strapazzate con del vino rosso, e lì mi confessa che quando vide mia madre ne Il Padrino rimase folgorato da lei”.

Continua a leggere su HuffPost