Violato protocollo anti Covid, sospesa la partita Brasile-Argentina

·1 minuto per la lettura

AGI - La partita tra Brasile e Argentina in corso a San Paolo è stata sospesa per una violazione del protocollo anticovid: lo ha reso noto l'Albiceleste in un tweet. I giocatori argentini, guidati da Lionel Messi, hanno lasciato il campo dopo l'ingresso di alcuni funzionari dell'Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria brasiliana (Anvisa) dovuto al fatto che quattro giocatori argentini, attivi nella Premier League inglese, hanno violato il protocollo anti Covid. I funzionari cercano di far rispettare un ordine di espulsione emesso nei loro confronti. 

La partita era valida per le qualificazioni al mondiale del 2022 in Qatar ed è stata interrotta dopo appena 5 minuti di gioco. Alcune ore prima del fischio di inizio, l'Anvisa aveva annunciato in una nota di aver chiesto alle autorità locali dello Stato di San Paolo di "sottoporre immendiatamente a quarantena" quattro calciatori argentini in quanto avevano affermato "falsità" nel modulo compilato per entrare in Brasile.

I quattro sono Giovanni Lo Celso (del Tottenham), Cristian Romero (anche lui del Tottenham) e Emiliano Martinez e Emiliano Buendia, entrambi dell'Aston Villa. Secondo l'Anvisa non hanno segnalato la loro permanenza nel Regno Unito nei 14 giorni antecedenti l'arrivo in Brasile. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli