Violenta damigella 2 giorni prima delle nozze ma si sposano lo stesso

violenta damigella

Daniel Carney, 28enne di Stroudsburg, Pennsylvania, Stati Uniti è accusato di aver violentato una delle damigelle d’onore della sua futura sposa due giorni prima della celebrazione delle nozze. Ma nonostante questo terribile episodio, la coppia si è sposata lo stesso. Stando a quanto riportato dal sito fanpage.it, l’aggressione si sarebbe verificata il 30 Agosto 2019, durante il party pre-nozze allo Shawnee Inn a Smithfield Township, un resort di lusso dove si erano riuniti amici e parenti della coppia per festeggiare il lieto evento.

La vittima, una 29enne dell’Oregon, amica della sua fidanzata, durante la festa aveva esagerato con il consumo di alcool e si trovava in uno stato di semincoscienza. Il futuro sposo non si sarebbe fatto alcuno scrupolo e avrebbe approfittato della situazione. Prima l’avrebbe importunata e poi l’avrebbe portata nello spogliatoio degli uomini al pian terreno della struttura, dove si sarebbe compiuta la violenza.

Violenta damigella 2 giorni prima delle nozze

La ragazza era talmente ubriaca che sarebbe persino svenuta. Quando ha ripreso i sensi, il 28enne si trovava su di lei, intento ad accarezzarla. Inoltre, era completamente nuda. La violenza è stata interrotta propria dalla sposa, che si è ritrovata davanti la scena quando è entrata nello spogliatoio. Gli inquirenti hanno confermato la versione fornita dalla damigella grazie ad alcune immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza.

L’uomo avrebbe poi confermato l’aggressione durante una telefonata, intercettata dagli inquirenti, in cui diceva di essere dispiaciuto per quanto accaduto. Nonostante ciò, due giorni dopo, il primo Settembre 2019, il matrimonio tra Daniel e la sua fidanzata si è celebrato ugualmente. Una conoscente avrebbe riferito alla stampa locale quanto segue: “Eppure, sembravano felici e innamorati. Non ho mai sentito parlare di litigi o problemi tra di loro”.