Violenta e picchia la figlia minorenne, arrestato

·1 minuto per la lettura

Arrestato per abusi sessuali e maltrattamenti sulla figlia minorenne. I carabinieri della compagnia di Vico del Gargano, in provincia di Foggia, hanno arrestato a Firenze un uomo accusato di reati di violenza sessuale e maltrattamenti contro i famigliari. L'uomo è stato prima fermato, poi è scattata la custodia cautelare con l’arresto in carcere.

Le indagini sono partite dalla disperata richiesta di aiuto ai carabinieri della Stazione di Vico da parte di una ragazza minorenne, fuggita dalla casa dove viveva con i genitori.

La vittima, dopo aver chiesto conforto al nonno, si è presentata al comandante della Stazione e ha raccontato i maltrattamenti insopportabili subito, vessazioni, minacce, ingiurie e percosse con la cintura usata dal padre, che l'ha costretta a subire anche violenze sessuali.

Dopo l’ennesimo abuso e dopo la fuga della figlia, l’uomo si è allontanato dalla casa per raggiungere una destinazione ignota: il particolare ha contribuito a far scattare la misura del 'fermo di indiziato di delitto'.

L’attività investigativa della Stazione di Vico del Gargano, diretta dalla Procura della Repubblica di Foggia, è riuscita ad individuare la presenza dell’indagato a Firenze, permettendo così al Reparto Operativo del Comando Provinciale dell’Arma del capoluogo toscano di procedere al fermo dell’uomo, che è stato portato in carcere.

Il quadro indiziario ha portato poi all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con le gravi accuse di violenza sessuale, maltrattamenti contro famigliari e/o conviventi, aggravati dalla continuazione e commessi nei riguardi di una minore, attraverso l'abuso delle relazioni domestiche con la figlia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli