Violenta grandinata alle Isole Eolie: chicchi grandi come sassi

grandine
grandine

Il maltempo riguardo al quale gli esperti meterologi già ci avevano avvisato nelle scorse ore ha colpito questa mattina la Sicilia e le Isole Eolie in modo particolare.

Un temporale piuttosto forte che si è abbattuto sull’arcipelago nella mattinata di oggi, 20 novembre, è stato accompagnato da una violentissima grandinata della durata di 15 minuti circa che ha imbiancato le strade dei paesini delle isole siciliane causando, allo stesso modo, disagi e danni enormi.

La grandine alle Eolie distrugge le colture e mette a rischio l’incolumità degli isolani

I chicchi di grandine che sono caduti in mattinata in questa suggestiva zona della Sicilia erano grandi come sassi (in alcuni casi come palline da ping ping) e hanno devastato le colture eoliane, mandando in crisi mesi di sforzi degli agricoltori. Ma purtroppo non finisce qui.

L’Isola di Stromboli, già martoriata lo scorso mese di agosto da un nubifragio che aveva causato gravi danni, si è ritrovata ancora una volta costretta ad avere a che fare con gli effetti devastanti dell’acqua.

Un nuovo fiume di fango è venuto già dalla montagna, anche se in modo meno violento rispetto al passato. Inoltre, il maltempo ha reso complicati i collegamenti fra le varie isole: Alicudi, Filicudi e il borgo di Ginostra sono rimaste isolate.

Nell’isola di Lipari, nel frattempo, per l’ennesima volta una delle vie principali, la via Amendola, è quasi completamente sott’acqua.

Le immagini del nubifragio

Sui social, nel frattempo, stanno inziando a spuntare i primi video che raccontano quello che è accaduto in mattinata alle Eolie. Un video in particolare, che trovate qui sotto, mostra i gravi allagamenti che hanno interessato le strade dell’Isola di Lipari.