Violentata all’uscita dalla discoteca, aperta l’inchiesta

violentata discoteca

All’apparenza una serata come un’altra per un 20enne che si è però trasformata in un incubo con il passare delle ore. A raccontare cosa è successo sarebbe stata la giovane, di origini sudamericane, arrivata in città da pochissimo. Il tutto sarebbe accaduto nella notte tra venerdì e sabato, quando la giovane si è recata alla discoteca Old Fashion, luogo dove avrebbe conosciuto il suo aggressore. Dopo aver passato alcune ore a ballare in compagnia, lui le avrebbe chiesto di uscire insieme, ma una volta lontani dalla ressa di giovani lui le sarebbe saltato addosso aggredendola.

Violentata all’uscita dalla discoteca

Stando a quanto riferito dalla stessa vittima, erano circa le 3,30 quando i due hanno lasciato il locale camminando a piedi per diverse centinaia di metri. Ad un certo punto, però, l’atteggiamento dell’uomo è improvvisamente cambiato: le ha chiesto di seguirlo in una zona appartata e buia all’interno di un parco. Lontani da occhi indiscreti, l’uomo avrebbe aggredito la giovane costringendola ad avere un rapporto sessuale per poi andarsene lasciando la sua vittima a terra. A fatica la giovane ha quindi trovato la forza per rialzarsi e ha raggiunto un’amica con la quale si è poi diretta al comando dei Carabinieri più vicino. Accompagnata alla clinica Mangiagalli, è stata sottoposta a tutti gli esami clinici del caso.

Avviate le indagini

Gli inquirenti hanno raccolto tutti gli elementi necessari e hanno avviato l’indagine. Oltre alla testimonianza della vittima, i carabinieri hanno poi acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza del quartiere, nella speranza di poter identificare l’uomo e procedere alla sua cattura. Il magistrato ha affidato le indagini alla Squadra Mobile.