Violenza, 135 donne uccise nel 2018

webinfo@adnkronos.com

Nel corso del 2018 sono stati commessi 372 omicidi (396 nel 2017), di cui con 135 con vittime di sesso femminile (137 nell’anno precedente). In tale contesto, 57 casi sono riconducibili a casi di femminicidio (l’Arma ha proceduto per 45 casi). Nel 2017 i femminicidi erano stati 41. E' quanto emerge dal report dei Carabinieri sulla violenza sulle donne anticipato dall'Adnkronos. 

Per femminicidio, si precisa nel report, si intende "l’omicidio avvenuto in presenza di una condotta/volontà “discriminatoria” da parte dell’autore del reato (maschio) nei confronti della vittima, aggredita poiché considerata “inferiore” in ragione della sua appartenenza al genere femminile" oppure "le uccisioni di donne da parte di uomini, avvenute nell’ambito relazionale, passionale, familiare e di vicinato". 

Roma in corteo per dire 'no' alla violenza sulle donne 

I dati evidenziano che nei primi dieci mesi dell’anno in corso i crimini sono in sensibile diminuzione, registrando 267 omicidi (a fronte dei 310 delitti dell’analogo periodo del 2018), con 96 donne come vittime (113 nel periodo precedente) e 40 casi riconducibili al femminicidio (l’Arma procede per 25 casi).  

Maltrattamenti in famiglia - Nello scorso anno sono stati commessi 18.354 delitti di maltrattamenti in famiglia (17.359 nel 2017: +5,7%), di cui il 73,9% con vittime di sesso femminile: 13.561 casi, a fronte dei 13.059 eventi con vittima donna dell’anno precedente (pari al 75,2%). I dati dei primi dieci mesi dell’anno in corso, rileva il report, attestano la diminuzione dei casi, rilevando 15.894 reati (a fronte dei 16.883 eventi dell’analogo periodo del 2018), con un calo del 5,9%. 

Stupri - Nel corso del 2018 sono stati commessi 5.738 delitti di violenza sessuale (5.707 nel 2017: +0,5%). I dati dei primi dieci mesi dell’anno in corso, rileva il report, attestano la diminuzione dei casi, rilevando 4.317 reati (a fronte dei 4.917 eventi dell’analogo periodo del 2018), con un calo del 12,2%. Sul piano investigativo-repressivo, l’attività istituzionale condotta nel 2018 ha consentito di tratte in arresto 1.118 persone per reati di violenza sessuale (pari al 49,9% di tutte le forze di polizia), in calo rispetto al 2017 (-3,8% - 1.162 arresti), mentre nei primi mesi dieci mesi dell’anno in corso sono stati arrestati 1.015 soggetti, con un incremento del 10,3%. 

Stalking - Nel 2018 si sono rilevati 15.640 casi di stalking (15.596 nel 2017: +0,3%), di cui il 73,3% con vittime donne. I dati preliminari riferiti al periodo gennaio–ottobre del 2019, rileva il rapporto, confermano, al momento, il calo dei reati, registrando 11.677 episodi (a fronte dei 13.400 casi dell’analogo periodo del 2018), con un calo del 12,9%.