Violenza in casa di riposo: inserviente accusato di abusi su una 90enne

violenza casa di riposo padova

È una donna di 90 anni la vittima di un episodio di violenza in una casa di riposo di Padova. Secondo quanto emerso dalle prime, frammentarie, informazioni sull’accaduto, i sospetti sono ricaduti su un inserviente dell’istituto in cui l’anziana è ospitata. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria e, mentre si attende il proseguimento dell’indagine, allontanato dalla struttura.

Padova, violenza in casa di riposo

L’episodio di violenza risalirebbe a fine agosto, secondo quanto la 90enne ha raccontato ai dipendenti della casa di riposo dove risiede. Nella notte tra il 22 e il 23 agosto, un inserviente di 40 anni si sarebbe introdotto nella stanza della donna, dopo che lei l’aveva chiamato chiedendogli aiuto. Una volta lì, avrebbe abusato di lei approfittando dell’assenza di altri inservienti e incurante della presenza della compagna di stanza della vittima. La donna avrebbe invano cercato di allontanarlo.

Terminata la violenza, l’anziana sarebbe andata nella camera di un’altra ospite della struttura, dove è rimasta per tutta la notte. La mattina dopo, si è rivolta alle infermiere di turno e ha raccontato quanto accaduto. Il personale della casa di riposo ha immediatamente allertato le forze dell’ordine e fatto partire la denuncia. Il gip ha emesso un divieto di avvicinamento alla donna, mentre i responsabili dell’istituto hanno allontanato l’inserviente sospettato. Nel mese di settembre si è tenuto l’incidente probatorio, durante il quale sono state chiamate a testimoniare sia la vittima che la compagna di stanza.

Il caso di Brindisi

Un caso analogo si è verificato, nel mese di settembre, in provincia di Brindisi. Una badante 43enne è stata arrestata dagli inquirenti a Francavilla Fontana con l’accusa di maltrattamenti sull’84enne di cui si prendeva cura. L’anziana, costretta a letto, avrebbe dovuto subire una serie di violenze fisiche reiterate nel tempo.