Violenza Donne, Annibali (Iv): contrasto passa per prevenzione

Pol/Bac

Roma, 19 nov. (askanews) - "I numeri della violenza contro le donne continuano ad essere allarmanti e ci dicono che dobbiamo mettere in campo tutte le iniziative volte a contrastare ogni forma di violenza che le donne subiscono quotidianamente, da quella fisica a quella economica, spesso sottovalutata e che ha un impatto sulla vita delle donne e dei loro figli". Lo dichiara la deputata di Italia viva, Lucia Annibali.

"In Parlamento abbiamo approvato una mozione per il contrasto alla violenza di genere, a mia prima firma e condivisa da tutta la maggioranza, per avere un approccio più organico e completo e - spiega - non solo sulla scorta dell'emergenza. Ma non basta. Fortunatamente la ministra Bonetti è già al lavoro, a partire dallo stanziamento di 30 milioni di euro alle Regioni per i centri anti-violenza. Ora ci auguriamo che il decreto sia calendarizzato nella prossima seduta della Conferenza Stato Regioni. È stata, inoltre, riattivata la cabina di regia e, dopo gli incontri con le associazioni, è stato dato un nuovo slancio all'attuazione del Piano nazionale antiviolenza. Quel Piano è stato il frutto di un lavoro largo e condiviso, fatto di politiche integrate e trasversali, costruite attraverso il dialogo tra il governo e l'associazionismo di riferimento".

"La prevenzione - conclude Annibali - resta comunque l'arma migliore di contrasto perché la violenza contro le donne è anche un problema maschile, e solo attraverso la scuola, l'educazione e il coinvolgimento degli uomini si può costruire una cultura del rispetto delle donne".