Violenza donne, Asl Rm6: dal Codice rosso a nuove linee guida

Bet

Roma, 25 nov. (askanews) - Tante e importanti novità sono emerse oggi dalla tavola rotonda "Noi possiamo, insieme", che si è svolta in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, all'Ospedale dei Castelli di Ariccia, in provincia di Roma. Le iniziative attivate nel territorio dal Protocollo per la protezione dagli abusi e maltrattamenti, firmato l'8 marzo 2018 da ASL Roma 6, Regione Lazio, Procura della Repubblica di Velletri, Comuni del territorio, scuole e associazioni, stanno dando i loro frutti, ma la strada è ancora in salita. Il "Codice Rosso", in vigore dallo scorso luglio, introduce migliorie cruciali sulla lotta agli abusi sulle donne - ha spiegato Diana Russo, Sostituto Procuratore della Repubblica di Velletri - "sono stati potenziati gli strumenti di contrasto alla violenza domestica e di genere: sul piano sostanziale sono state sensibilmente inasprite le pene previste per i delitti in questione e introdotte nuove fattispecie di reato e, sul versante procedurale, sono stati decisamente accelerati i tempi di trattazione delle notizie di reato". Nell'ultimo anno nel territorio della ASL Roma 6 sono stati aperti tre Centri anti violenza (a Rocca Priora, Nettuno e Ariccia), che hanno accolto oltre 150 donne con problematiche differenti, ma tutte accomunate da relazioni violente e da maltrattamenti psicologici e fisici. (segue)