Violenza donne, Bernini (Fi): codice rosso rischia fallimento

Tor

Roma, 1 feb. (askanews) - "Si chiude una settimana tragica per la violenza sulle donne: sei femminicidi, una strage che sembra senza fine. Il codice rosso ha rappresentato un indubbio passo avanti, ma del tutto insufficiente, e infatti a sei mesi dall'entrata in vigore emergono molte criticità, che Forza Italia aveva più volte segnalato e che vanno al più presto superate. Il governo deve darsi una sveglia: senza finanziamenti adeguati - quelli stanziati sono ridicoli - e senza un effettivo potenziamento degli organici, è ormai evidente l'impossibilità per le procure, soprattutto le più piccole, di ascoltare entro tre giorni tutte le donne vittime di violenza, visto il grande numero di segnalazioni che arrivano quotidianamente".Lo dichiara la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

"Bisogna assolutamente evitare - ha detto ancora Bernini- che il codice rosso si riduca a una legge-manifesto dalla grande valenza simbolica ma di difficile applicazione. Sarebbe una beffa atroce per chi chiede protezione: l'esperienza infatti insegna che la tempestività di intervento è fondamentale per prevenire tragedie troppo spesso annunciate".